Marsa matrouh : EGITTO

nottemangiagiorno : africa : egitto : costa mediterranea egiziana : marsa matruh
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio EGITTO EGITTO
Marsa matrouh

Marsa Matruh

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Marsa matrouh

Località: Marsa Matruh
Regione: costa mediterranea egiziana
Stato: EGITTO (EG)
1

Data inizio viaggio: martedì 30 maggio 2006
Data fine viaggio: venerdì 2 giugno 2006

Siamo sulla costa mediterranea dell'Egitto, vicino ad El Amein , su di un tratto di mare ancora incontaminato.
I voli per Marsa Matruh atterrano direttamente all'aeroporto della città; ma questa è una novità in quanto fino a poco tempo fa l'aeroporto era militare , difatti questa zona era raggiungibile solo dal Cairo e con un lungo trasferimento in autobus.
La stagione si apre a maggio e si conclude verso la fine di ottobre, e il clima già da maggio è fantastico , c'erano circa 30° gradi diurni poca escursione termica la notte e una brezza costante ma non fastidiosa, le nuvole di li' non passano!
La zona a livello marino è veramente bella pur non avendo barriera corallina, le spiagge , intervallate da speroni rocciosi , sono lunge e di sabbia finissima , e il mare spesso tranquillo pare una piscina.
Ecco è un mare che potrebbe diventare divertente, ripeto la barriera non c'è , ma essendoci un po' di brezza ,si potrebbe fare windsurf o canoa , l'hotel purtroppo non era attrezzato , chissà forse piu' avanti.
La zona alberghiera sta nascendo adesso, nel senso che si notano diversi cantieri aperti mentre attualmente gli hotel in funzione si contano sulle dita della mano.
Il paese di Marsa Matruh, rimane un po' fuori mano , è una cittadina abbastanza grande che esisteva già indipendentemente dal turismo , e dove si puo' fare qualche acquisto prima di partire.
La meta si presta a qualche escursione , Oasi di Siwa , El Amein, Alessandria e il Cairo anche in giornata.
Purtroppo il tempo non era dalla mia parte , e anche se è la terza volta che sbarco in Egitto anche in questo giro il Cairo mi è scappato!!!!!!!
Posso però descrivervi l'unica escursione fatta, a Siwa: è una gitarella abbastanza impegnativa in quanto si parte di prima mattina e si rientra in tardo pomeriggio.
Sinceramente non mi è piaciuta un gran chè, il trasferimento in pullman per arrivare dura 3 ore in andata e 3 in rientro attraversando il deserto, aria condizionata come al solito a livelli assurdi, e paesaggio parecchio monotono..... sarà che non sono amante di questi luoghi desolati.
Comunque tutta questa fatica per vedere i resti di case costruiti in fango e sale che si stanno sciogliendo sotto il sole... nulla a che vedere con le rovine dell'epoca faraonica lungo il Nilo.
Rientrando ci si ferma vicino ad un lago salato nel mezzo del deserto.

Consiglio questa vacanza a chi vuole staccare la spina perchè la meta è davvero rilassante e raggiungibile in due ore e mezza di volo , a chi ama la spiaggia e un bellissimo mare a trenta metri dalla camera , e a chi magari ne vuole approfittare per vedere le Piramidi, allora sì sono soldi spesi bene!
SHOCRAN

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali





Oasi di Siwa



deserto di sale in mezzo al deserto di sabbia



mio hotel

spiaggia
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: nottemangiagiorno

  • Roberta
  • Età 13859 giorni (38)
  • cavezzo mo

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>