KENYA NAKURU MASAI MARA AMBOSELI TSAVO OVEST E EST CON IN2KENYA GIOVANNI -PARTE 2

località: kenya, nakuru, masai mara, tsavo ovest, tsavo est, amboseli, in2kenya, giovanni, watamu
regione: masai mara
stato: kenya (ke)

Data inizio viaggio: sabato 9 luglio 2011
Data fine viaggio: venerdì 15 luglio 2011

LAKE NAKURU MASAI MARA (PARTE SECONDA)

MASAI MARA

E’ mattina, nel silenzio, dopo colazione, carichiamo i bagagli e ci dirigiamo verso l’uscita del parco. Ma ecco che incontriamo 3 leonesse, coricate tra l’erba. Si riposano e il loro fiato sale in nuvolette di vapore! Fatti pochi metri, dalla boscaglia chi esce ?? RINOCERONTE NERO, raro, molto raro e timido, ma anche molto aggressivo, al contrario del ben più grosso, ma più docile rinoceronte bianco! E’ difficile vederlo, ma noi siamo fortunatissimi !! Infatti poco più avanti, 2 leoni maschi, stanno banchettando con un facocero appena cacciato !! poco più in là delle iene si avvicinano, poi si allontanano, attendono il loro turno !
Lasciamo questo posto straordinario, per riprendere la strada che ci porterà al MASAI MARA. Durante il tragitto, vari sonnellini. Dopo alcune ore, passata la città di Narok, inziamo l’avvicinamento alla terra dei grandi guerrieri masai !! Campi di erba bruciata dal sole, dove pascolano intere mandrie di mucche, con lunghe corna, la tipica gobba, con il pelo lucido, dove quasi di riflette e le fa brillare il caldo sole africano ! Arriviamo al nostro lodge David Livingstone, per l’ora di pranzo. E’ molto bello, accogliente, arredato con i tipici tessuti masai, rossi, rossi e blu, rossi e bianchi. Il lodge si affaccia direttamente sul fiume Mara, e lì proprio davanti alla tavola dove stiamo pranzando un grande branco di enormi ippopotami appare e scompare dall’acqua. Dopo pranzo, ecco che riprendiamo il nostro cammino. Qui il paesaggio è diverso. Grande distesa di prateria africana, con grandi cespugli. Una famiglia di allegri facoceri, sfila davanti a noi. Sono buffi, trotterellano con la loro coda alzata, il muso largo rivolto al cielo. Una fila con grandi e piccolini che faticano a tenere il passo. La giornata si conclude con un grosso leone, ha una folta criniera, bionda, lunga. E’ bellissimo, color grano. Dorme completamente rilassato, a zampe all’aria sotto un grosso cespuglio !! Ehi, re della forestaa. Niente, non si scompone, e dopo avergli fatto una cinquantina di foto, decidiamo di rientrare e non disturbare oltre il suo sonno. Anche noi siamo stanchi. Stanchi ma felici per la giornata bellissima. Ecco che una doccia calda ci aspetta. Un’ottima cena, due chiacchiere mentre i grandi ippopotami, finalmente, al fresco della sera escono dall’acqua a brucare l’erba, con le enormi zanne, proprio ad un metro da noi !!
Notte Africa
MASAI MARA

La giornata di oggi sarà interamente dedicata alla Riserva del MASAI MARA. Si, non rientreremo per pranzo, mangeremo direttamente in savana !! All’interno del MASAI MARA, non ci sono piste. Così si deve ricorrere alla conoscenza dell’immenso territorio dei ranger-masai. Il territorio è sconfinato, iniziamo ad avvistare branchi di gnu e zebre. Sono tanti. E’ iniziata la grande migrazione. Uno spettacolo da documentario del NG !! E noi non siamo seduti in poltrona, davanti alla televisione, ma qui !! Noi siamo DENTRO il documentario della natura. Siamo al centro della sua vita. Grandi antilopi Topi, che amano stare ferme con le zampe anteriori poggiate anche su un piccolissimo rilievo, hanno un colore rossastro, pelo lucidissimo, e grosse chiazze nere sulle cosce e sulle spalle.
Dopo pochi minuti, tra i fili di erba che ondeggia al vento, ecco un gruppo di avvoltoi in attesa !!
Sono tanti, disposti su due fila. Al centro, un paio di piccoli sciacalli con le loro orecchie appuntite stanno banchettando con una piccola preda. Ci fermiamo a guardare la scena. Ogni tanto uno dei due alza la testa, a controllare i movimenti degli avvoltoi. Ma, ecco, basta un attimo, si distrae e…la sua preda, non è più sua, scompare tra piume colorate di grigio lucido, lunghi colli senza penne, becchi ricurvi !! Ed ecco, una leonessa, sta controllando una preda. Uno gnu è stato cacciato. Lei è sdraiata al suo fianco. Non mangia. Ma in lontananza vediamo arrivare altre due leonesse. Trotterellano leggere.
Si avvicinano alla nostra jeep. Riesco a vedere dentro i loro occhi. La prima si accuccia rivolta verso di noi, GIOVANNI si alza per fotografarla, e lei è subito all’erta. Pronta ad un balzo !!! Ha occhi gialli, ipnotici!
Guardo il suo sguardo, da cacciatore, uno sguardo che incanta e blocca !!! Mi sento tremare, è lì, vicinissima, pronta.
Ancora agitati, proseguiamo. GIOVANNI e l’autista sono alla ricerca di un posto idoneo per fermarci a pranzo. Una breve sosta sul fiume Mara, dove scendiamo, accompagnati dal ranger e dalla nostra guida GIOVANNI, a sgranchirci le gambe, ed a guardare coccodrilli che attendono sulla riva, e ippopotami ammassati gli uni agli altri, mentre l’acqua scorre tra le rocce nere.
Ecco, il posto per il nostro pic nic. Al centro della savana, sotto una grande acacia a forma di ombrello.
Scendiamo, stendiamo una coperta masai, e banchettiamo con i prodotti che ci hanno preparato quella mattina al lodge. Pollo, buonissimo, un panino, pomodori, un dolce, acqua, succo, frutta fresca!!
Ma ci credete ? sto pranzando, al centro del MASAI MARA, seduta a terra, con lo sguardo che vaga nella natura, con anche un po’ di timore che possa avvicinarsi un predatore, ma felice, felice, felice !!
Il nostro game prosegue. Elefanti vicino alla boscaglia, un’aquila che osserva dai rami di un albero spoglio. Grandi branchi di gnu e zebre, punteggiano la savana. Sono migliaia. Alcuni, improvvisamente, si mettono a saltellare, apparentemente senza motivo. Saltano per un po’ di secondi, poi si fermano così senza un motivo. In mezzo a loro, gruppi di eleganti e snelle gazzelle di grant e gazzelle di thompson. Mentre rientriamo per cena, due altri regali, fatti da questa terra senza fine.
Prima, sotto un cactus, così enorme che da lontano sembra un grande albero, ci sono 3 ghepardi, comodamente coricati, al nostro arrivo, alzano appena la testa. Sono bellissimi, eleganti, slanciati, con le loro caratteristiche macchie nere, le due lacrime come disegnate. Li osserviamo da ogni angolazione. Sono bellissimi, mi ripeto. Sembrano così mansueti che mi viene voglia di scendere a carezzarli. Eleganti, sinuosi, comodamente sdraiati, si sfregano il muso l’uno con l’altro. Riprendiamo la strada. Lo spettacolo non è finito, sotto un cespuglio solitario, una bella famiglia di leoni. Grandi leonesse, un grosso maschio. Dormicchiano, pancia piena all’aria. Pance gonfie di cibo, il respiro affannoso della digestione. Aprono gli occhi per guardarci, con il muso poggiato a terra, come a dire: lasciateci dormire, siestaaaa! Così, li lasciamo riposare tranquilli.
Giornata fantastica, dopo una doccia calda, una chiacchiera per ripercorrere con la mente la giornata, ci infiliamo sotto le calde coperte.
Notte Africa.

viaggio organizzato da GIOVANNI WATAMU http://IN2KENYA.jimdo.com
mail: IN2KENYA@gmail.com


Condividi questo articolo se ti è piaciuto...