Kenia:un'esperienza profonda.

località: watamu
stato: kenya (ke)

Data inizio viaggio: martedì 23 agosto 2011
Data fine viaggio: mercoledì 24 agosto 2011

Sono trascorsi oramai due anni dalla mia prima volta in Kenia: un'esperienza stupenda che non ho potuto fare a meno di ripetere quest'anno insieme alla mia famiglia. Abbiamo avuto modo di ricontattare la guida che ci aveva accompagnato durante un meraviglioso safari nei parchi Lake Nakuru, Masai Mara, Amboseli, Tsavo Est e Tsavo Ovest (dove abbiamo avvistato ogni tipo di predatore: leoni, ghepardi, leopardi, iene, sciacalli e il raro licaone). Inoltre, sempre due anni fa, insieme alla nostra guida Jammy, abbiamo visitato le rovine di Gede, Hell's Kitchen, Mida Creek e la fabbrica del legno. E per finire in bellezza abbiamo fatto un meraviglioso Safari blu visitando il parco marino di Watamu/Malindi. Jammy (il suo nome è Henson Kahindi Katana) è una guida professionale, riconosciuta dal Tourism Office di Nairobi, è una persona estremamente gentile, affidabile e disponibile. Quest'anno ci ha accompagnato a visitare la spiaggia dorata di Che Shale, che si trova a 25 km circa da Malindi, dopo Mambrui, nella zona delle saline di Ngomeni. La presenza di piccolissimi frammenti di pirite fa si che la sabbia sembri davvero dorata! Per raggiungere la località si attraversano piccoli villaggi con alte palme e per raggiungere la spiagia si attraversa una piccola strada sabbiosa ricoperta dalla copra dei cocchi. La spiaggia è una enorme mezzaluna lunga circa 5 km. Immediatamente dopo il nostro arrivo veniamo circandati da bambini, che ci fissano incuriositi senza parlare. Ci vuole poco per entrare in contatto con loro! Trascorriamo delle ore favolose in loro compagnia, giocando e cantando tutti insieme! Per l'ora di pranzo ci spostiamo a Robinson Island. Per raggiungere l'isola è necessario fare un piccolo tratto su una piccola barca a remi, infatti all'alzarsi della marea non è più possibile attraversare il canale d'acqua a piedi (come invece faremo al ritorno). Il ristorande dove pranziamo è una vera sorpresa: sorge direttamente sulla sabbia, rami e radici compongono il vialetto d'accesso e le pareti del ristorante, tavoli e sedie sono in legno, bellissimi fiori sono stati distribuiti sui tavoli che sono apparecchiati con molta cura. Il pranzo a base di pesce fresco è stato eccezionale! All'esterno del ristorante vi sono dei comodissimi lettini sui quali riposare, al riparo dal sole e in un'atmosfera assolutamente rilassante.
Sulla strada del rientro, a Malindi, Jammy ci prepara una graditissima sorpresa: l'incontro con Sammy, l'autista che due anni fa ci ha accompagnato in Safari. Siamo felici di rincontrarlo e di ricordare insieme i bei momenti trascorsi.
L'indomani, Jammi ci accompagna al suo villaggio, tra Watamu e Malindi. Ritornare in quel luogo e rivedere i bambini cresciuti è stato molto toccante. Ci mostra con orgoglio la propria abitazione (dove ha appeso alle pareti le fotografie di alcuni suoi clienti, tra i quali anche le nostre) e la stanza dei suoi figli. Dopo aver visitato il villaggio, distribuiamo a ciascuna famiglia pacchi di farina e zucchero. Abbiamo pensato anche ai numerosissimi bambini (poco meno di una cinquantina) distribuendo loro biscotti, caramelle e materiale per la scuola. Anche qui trascorriamo ore felici, cantando e giocando insieme ai piccoli. La loro felicità è contagiosa e il loro affetto nei nostri confronti ci commuove. A malincuore lasciamo il villaggio e i nostri piccoli e grandi amici.
Ancora una volta siamo noi a ringraziare il nostro caro amico Jammi per averci regalato un'esperienza unica, autentica e profondamente toccante.
Se desiderate conoscere il Kenia, i suoi splendidi paesaggi e la cultura locale, vi consiglio di affidarvi ad una guida esperta e professionale quale è Jammi.

Per contattarlo:
e-mail : jammysafari@yahoo.com
su facebook: http://facebook.com/hensonkahindik







Condividi questo articolo se ti è piaciuto...