Vacanza in una terra piena di emozioni

località: watamu
stato: kenya (ke)

Data inizio viaggio: martedì 19 agosto 2008
Data fine viaggio: mercoledì 3 settembre 2008

Le emozioni iniziano prima di atterrare mentre sorvoliamo il Kilimangiaro distese aride susseguite da quelle verdeggianti diversità nette e contrastanti
Monbasa caotica con una sfaccettatura di vita quotidiana che ci fà assaporare l'odore e le tradizioni dell'Africa un via vai di macchine camion matatu carretti e biciclette accompagnati da un odore acre di gasolio e poi il paesaggio cambia uscendo verso la strada che ci porterà a Watamu campi verdi con piccoli villaggi e poi coltivazioni di agave e palme da cocco
Arriviamo all'Aquarius beach resort dallo stile swahili con tetti fatti di foglie di palma immerso nel verde dei suoi giardini con piscina centrale accogliente familiare e con un ottima cucina ad accoglierci 2 Masai che ci danno il benvenuto, a 300mt la spiaggia di sabbia fine come borotalco soffice e candida come neve contorna un mare trasparente con piccole macchie di alghe per questo periodo dell'anno
Visitiamo Watamu assaporiamo la vita di tutti i giorni veniamo subito presi d'assalto dai ragazzi del posto che dicono..sono arrivate le mozzarelle..venite abbiamo souvenir da portare in Italia guardare non costa niente..hakuna matata, siamo in Kenya non potevano mancare i Beach Boys alcuni scoccianti all'inizio ma poi simpaticissimi Ovvio non tutti sono affidabili per le escursioni ma basta informarsi dai turisti che da giorni sono li e vedrete vi consiglieranno i migliori e poi chi meglio di loro conoscono la propria terra? Si decide di fare tutto con 1 di loro con ZUCCHERO eccezionale come ragazzo ben organizzato serio e professionale che a saputo regalarci emozioni indimenticabili della sua terra
Si parte subito con il Safari alzataccia ma l'adrenalina era tanta che prima partivamo e prima scoprivamo questo fantastico mondo e vi assicuro che l'avventura l'abbiamo vissuta e quella vera Il percorso ci regala spaccati di vita quotidiana si incrociano villaggi al di fuori delle nostre conoscenze, capanne fatte di legno e fango senza servizi senza elettricità, capre e galline con un piccolo orto sono la loro sopravvivenza
Hai bordi delle starde donne camminano con grandi ceste sulla testa pesanti e piene di qualsiasi cosa come faranno a non farle cadere proprio non lo sò e poi uomini in bicicletta con 3...4 sacchi di carbone o taniche piene d'acqua i miei occhi osservano stupiti e poi finalmente arriviamo al Parco Tsavo Est Le guide ci dicono da adesso silenzio ascoltiamo la natura che ci guiderà all'avventura e agguzziamo la vista
L'emozione di trovarsi nella savana era tanta che non sapevamo dove guardare ogni percezione ci sembrava un animale che si muoveva e poi non sapevamo cosa ci aspettava La Savana arida con un aspetto surreale orizzonti impercettibili senza misure di cognizioni ogni angolo diverso con cambi di paesaggio indescrivibili terra rossa arancio erba marrone con alberi di acacia verde brillante e maestosi baobab grigio argento tutto questo è intorno ai nostri occhi e quando meno te lo aspetti una iena passa scappando davanti a noi e più in là un gruppetto di zebre L'euforia sale alle stelle alla prima visti di questi animali ci avviciniamo e nemmeno se ne accorgono ci fermiamo incantati dalla loro bellezza, siamo li nel loro abitat nel loro ambiente nella savana Poi succede qualcosa l'autista parte di scatto e la guida ci guarda ridendo dicendoci aia..aia..aia voi oggi avere culo grande come elefante grossa sorpresa via aspetta e più in là si ferma e ci dice di gauardare verso dx avanza lentamente e sotto una piccola acacia vediamo una leonessa che stà mangiando la sua preda, siamo li a 2 mt da lei il sangue pulsa il cuore in gola e la pelle d'oca dall'emozione non è possibile è un sogno no è realtà L'immagine più bella è aver guardato la leonessa negli occhi il suo sguardo felino ed accattivante non lo scorderò mai, mi trovavo catapultata in uno di quei documentari visti sempre in tv Ormai sicura di essere in Savana ed aver visto ciò che non mi sarei aspettata felice mi guardo attorno per vedere altro e mi trovo in mezzo a gazzelle dik dik bufali antilopi e tantissimi elefanti ma non vedo lei...a si eccola elegante slanciata con quel collo lunghissimo la mia preferita è davanti a me, la giraffa, ma quanto bella è e quanto alta rimango incantata Proseguiamo e ancora un altra sorpresa davanti a noi come una freccia salta giù da un albero un leopardo, scappa velocemente nell'erba e sull'albero lascia la sua preda una gazzella che accenna gli ultimi movimenti della sua vita
Da lontano vediamo anche il ghepardo ed il leone chiudendo la giornata con un tramonto mozzafiato
Stanchi arriviamo al campo tendato dove tascorreremo la notte l'ambiente ci fa ritornare indietro nel tempo sembra di stare in film nel periodo coloniale La tenda è attrezzatissima non manca proprio niente una doccia calda e poi fuori a guardare le stelle che toccano quasi la terra
La savana regala le sue emozioni anche di notte i versi degli animali sembrano una canzone in lontananza fatta per addormentarti E' l'alba, il barrito degli elefanti ci sveglia e via per altre emozioni che si susseguono una dopo l'altra percorrendo il fiume vediamo coccodrilli ippopotami struzzi marabù e poi andiamo al villaggio Masai che ci accolgono con danze di benvenuto
I loro abiti dal colore rosso viola e i monili dalle mille perline multicolor ci affascinano ma i loro sandali ci colpiscono maggiormente in quanto singolari, fatti con gomma tipo quella delle ruote delle auto e rettangolari fatti cosi da non avere la sagoma del piede in modo da non lasciare le impronte che indicano il verso del loro cammino e poi le loro case fatte con terra rossa di savana e sterco di mucca dalla forma che assomiglia per noi ad un apnettone ma in realtà fatte cosi per far scivolare meglio l'acqua durante il periodo delle pioggie
Cosi si conclude la giornata e ritorniamo al resort godendoci nei giorni succesivi lo splendido mare
La meravigliosa spiaggia ci regala oltre al suo fascino spaccati di vita, piccole capanne adibite a negozi di souvenir con statue masai e animali della savana pareo e collane di tutti i generi con colori che si mescolano molto bene con il resto dell'ambiente
Per andare in spiaggia scegliamo sempre di fare la vietta esterna per passare trà la gente del villaggio e qui basta che guardi solo da fuori un negozio che già ti trovi dentro e se ne guardi 1 li devi guardare tutti, all'inizio è un pò soffocante ma poi non ne puoi fare a meno diventi amico di tutti e fare 4 chiacchere con loro diventa piacevole divertente
Ci godiamo appieno questo mare con pesci colorati e stelle marine Zucchero ci porta all'isola dell'amore chiamata cosi per la forma a cuore, al parco marino alle mangrovie e poi a sardegna 2 e qui tocchiamo veramente il fondo...il mare è trasparentissimo le stelle marine enormi e per finire la grigliata in mezzo al mare, su un lembo di sabbia 2 griglie e tante aragoste passate dal mare alla griglia....fantastico
Si avvicina il ritorno a casa il sorriso dei bambini si imprimono nel cuore negli occhi della gente c'è 1 luce particolare di serenità che porteremo a casa con noi nel ricordo di questa terra che con i suoi colori a saputo dare sfaccettature di emozioni che solo qui si possono assaporare, da oggi guarderemo il Kenya con altri occhi anzi con un altro cuore
Grazie a ZUCCHERO e il suo aiutante MOMO che insieme hanno reso unica ed emozionante questa splendida vacanza che non dimenticheremo mai
Zucchero un ragazzo eccezionale e professionale contattatelo nel suo sito
www.zuccherowatamu.spaces.live.com Saprà farvi vivere emozioni indimenticabili e molto di più di quello che offrono le agenzie, non andrete mai nelle loro discoteche e ballare con i Masai se non con i Beach Boys ...e il divertimento è aperto per tutte le età

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

Viaggio in una terra piena di emozioni e colori

martedì 19 agosto 2008