MAROCCO INSHALLAH!!

località: fes, meknes, volubilis, essaouira, marrakch
regione: marocco
stato: marocco (ma)

Data inizio viaggio: giovedì 30 settembre 2010
Data fine viaggio: domenica 10 ottobre 2010

Premesse: cambio 1 euro = 11 dirham, viaggio organizzato tutto “FAI DATE”, 2 ore di differenza fuso orario.
Prenotato volo Ryanair da Bergamo a Fes alle 11,30 del 30 Settembre. Alle ore 13,00 (ora marocchina) arriviamo all’aeroporto dove ci attende il taxi che abbiamo prenotato tramite il Riad DAR CORDOBA (http://www.darcordoba.com/) per 120 dirham (circa 11 euro). Arriviamo al riad (costo 80 euro la camera al giorno con colazione) che si trova vicinissimo alla porta principale della Medina, la porta blu BOUJELOUD e alla piazza Batha, al nostro ingresso rimaniamo letteralmente stupiti….è BELLISSIMO! Sembra di entrare in un museo. Il silenzio rispetto al caos della medina a cui è vicinissimo è incredibile, è pieno di mosaici, stucchi, legni intarsiati e dipinti. Veniamo accolti con grande ospitalita’ da Moha e Moubarak (i due marocchini che lo gestiscono anche se è di proprietà di uno spagnolo, Jose’) con un bel te' alla menta e pasticcini, questo trattamento ci verra’ riservato ogni qualvolta durante il giorno torneremo al riad. Accompagnati alla nostra suite Sfar rimaniamo ancora piu’ stupiti, la camera è immensa con anche un angolo divano e lettura, il bagno pure, e c’è pure un secondo bagnetto. Tutte le tre finestre danno sul cortile del riad. Posiamo la roba e ci facciamo subito prenotare da Moha un taxi personale che ci faccia vedere la parte esterna della Medina della città di Fes. Per 200 dh (circa 18 euro) abbiamo un autista personale per 3 ore che ci mostra in sequenza, facendoci sostare,ogni qualvolta lo volevamo, il palazzo reale, il forte sulla collina sud che era stato sede dei militari francesi sino al 1956, una cooperativa di ceramica, il quartiere ebraico (mellah), la veduta dalla collina nord della medina dove vi è pure la tomba dei meridini una delle dinastie che regnarono in Marocco nel XIII-XV secolo. La sera torniamo nel riad ci facciamo una doccia poi usciamo con altri ragazzi spagnoli e tedeschi del riad stesso a mangiare in un ristorante tipico nella piazza Batha, al prezzo modico di 150 dh (13,5 euro) un buon tajine e cous cous.
Il 1 ottobre ci svegliamo, facciamo una abbondantissima colazione al Dar Cordoba poi alle 9,30 ci raggiunge la guida parlante italiaano che abbiamo prenotato per 250 dh (23 euro) presso il riad, e per 4 ore ci porta a visitare la medina di Fez (patrimonio UNESCO), perché da soli è praticamente impossibile visto che le viuzze sono strettissime e senza alcun nome. Con la guida riusciamo a vedere tutte le cose piu’ importanti senza sprecare tempo. Entriamo dalla porta blu e subito una ondata di colori, odori, rumori, profumi ci investe. Vediamo in sequenza il quartiere Andaluso, la medersa Bou Inania (10 dh), la moschea Karaouiyine (vietata ai non musulmani), il quartiere del conciatori di pelli dove potrete vedere lavorare le pelli come 1000 anni fa, basta mettersi un ramoscello di menta sotto il naso per il lezzo!! Qui abbiamo contrattato un puff di pelle di cammello decoratissimo al prezzo di 500 dh…..erano partiti da 1.400 dh!! Abbiamo poi visitato il suk e i suoi mille prodotti venduti, la zaouia di Moulay Idriss II (sepolcro del secondo sovrano idrisside fondatore di Fes), la Kasbah Cherarda (ora ospedale e università), la porta Ba el-Seba, i mechouar che sono terreni da parata circondati da mura. Alle 14,00 del pomeriggio torniamo nel riad per ristorarci un poco e poi riusciamo nuovamente la sera verso le 20,00 per cenare nei ristorantini vicini alla porta blu dove con 150 dh (13,5 euro) ceniamo in due.
Il 2 ottobre dopo la colazione alle ore 10,00 viene a prenderci un taxi solo per noi dove al prezzo di 800 dh (circa 72 euro) abbiamo per tutta la giornata l’autista a disposizione per la visita di Volubilis, Moulay Idriss e Meknes (una delle citta’ imperiali). Iniziamo con Volubilis (10 dh ingresso) dove per 2 ore visitiamo tutto quello che rimane della antica capitale della mauretania Romana: la basilica, il campidoglio, l’arco, i viali, i mosaici, la porta d’ingresso. Terminato, riprendiamo il viaggio per Moulay Idriss una piccola cittadina arroccata sul monte, tutta bianca e che soprattutto conserva la tomba di Moulay Idriss I che fondo’ la dinastia arabo-musulmana in Marocco, imparentato direttamente col profeta Maometto. Ripartiamo subito per Meknes dove mentre l’autista pranza noi ne approfittiamo per vedere la città: iniziamo con la bellissima porta della medina Mansour una delle piu’ belle del Marocco sulla piazza el-Hedime, poi passiamo alla piazza Lalla Aouda e il relativo minareto della moschea, quindi entriamo (gratuito) al bellissimo mausoleo del sultano Moulay Ismail del XVII secolo ricco di stucchi, mosaici e intarsi. Poi infine visitiamo le Heras (scuderie del re) e il Bassin de l’Aguedal un bacino idrico che serviva a fornire acqua alla citta’ imperiale, agli hamman e ai giardini. La sera torniamo stanchi ma soddisfatti e dopo una bella doccia di nuovo a mangiare nei ristorantini della porta Blu a prezzo di 100 dh in due!!
Il 3 ottobre ci alziamo presto, facciamo una abbondante colazione e poi prendiamo un petite taxi (8 dh) che ci porta alla stazione di Fez dove alle 8,50 prendiamo il Treno che ci porta a Marrakech e poi da Marrakech il bus Supratur che ci portera’ definitivamente a Essaouira sul mare! Il biglietto unico costa 260 dh (circa 24 euro), ma per chi vuole ci si puo’ fermare a Marrakesh col il solo treno per 165 dh (15 euro). Arriviamo dopo 7 ore (passa per Rabat e Casablanca) a Marrakech, scendiamo e attaccata alla stazione dei treni c’e’ quella dei bus Supratur, attendiamo un ora e poi partiamo, alle 20 siamo a Essaouira. Stanchi ma felici andiamo al nostro riad prenotato da casa (http://www.les-matins-bleus.com/) gestito da due cugini marocchini Yussef e Samir, il riad è carino e proprio nella medina vicino a tutto, il costo per camera è di euro 43 con colazione!!

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...