sosta a St.Maarten

località: philipsbourg
stato: antille olandesi (an)

Data inizio viaggio: martedì 14 gennaio 2003
Data fine viaggio: martedì 14 gennaio 2003

Giunto al porto di Philpsbourg, capoluogo della parte olandese dell'isola di St.Maarten, con nave Costa Atlantica. Insieme a Dorina e a una coppia di amici conosciuta in crocera abbiamo preso un microbus-taxi per dirigerci nella parte francese dell'isola. Non esiste tra le due parti una vera frontiera ma solo un cippo marmoreo posto al lato di una strada collinare che segna il confine . Al ritorno dalla parte francese solo un cartello dà il benvenuto nella zona olandese. Rientrando verso Philpsbourg è possibile ammirare in alcuni tratti la grande laguna dall'alto di una collina. La parte olandese dell'isola ha ottenuto una certa indipendenza grazie allo smembramento avvenuto recentemente del dominio delle Antille. Il capoluogo raggiunto con il taxi preso dalla zona francese è moderno e turistico. La strada centrale è ricca di negozi free tax ed in particolare di gioiellerie mentre il lungomare che prelude al porto dove attraccano le navi da crocera è più ameno con qualche palma sulla spiaggetta. Sul marciapiede antistante il molo turistico un intarsio riproduce la mappa dell'intera isola. Fa impressione camminare sulle banchine del porto dove sono attraccate ben sei navi da crocera. Da qui riprendiamo posto sulla nostra nave. Da sottolineare che prima di giungere a St.Maarten avevo avvistato dalla nave molto da vicino altre due isole olandesi: la piccola Saba con il Monte Scenary e St.Eustathius.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...