CROCIERA CON FILAVIA SAIL

stato: martinique (mq)

Data inizio viaggio: domenica 28 dicembre 2014
Data fine viaggio: mercoledì 7 gennaio 2015

OCIERA DI CAPODANNO RELAX CON FILAVIA SAIL CHARTER DA MARTINICA A UNION (GRENADINE)

Mi trovo sul volo di rientro in Italia e purtroppo non posso non pensare ad una vacanza in uno dei posti tra i più belli del mondo ROVINATA
DA UN CHARTER ,o meglio da uno SKIPPER, titolare di FILAVIA SAIL CHARTER che vende crociere relax in questi posti.
I PRESUPPOSTI di una " fregatura" c'erano dal principio: arrivare all'imbarco e scoprire che il servizio " hostess" ovviamente assolutamente richiesto( e pagato) prima del viaggio econfermato due giorni prima della partenza in realtà NON C'ERA. Chiaramente, le mansioni della Hostess, secondo lo SKIPPER, dovevamo assolverle noi. È così e' stato per la prima metà della crociera, poi ovviamente ci siamo ribellati!!!

Partiamo per la crociera e subito iniziamo a capire di che pasta era fatto lo SKIPPER tale GianniAndrea. Fin dal primo istante ci siamo tutti sentiti degli ospiti sgraditi, esisteva solo lui e la sua barca. Uno si immagina di passare di baia in baia alla ricerca dei posti più belli e suggestivi da visitare; NIENTE DI TUTTO QUESTO!! La scelta veniva fatta in base alla presenza, nella baia, di un BAR o di un locale che avesse il wi –fi per poter soddisfare le esigenze dello SKIPPER. Abbiamo passato giornate intere in baie dove nemmeno potevi tuffarti in mare perché quest'ultimo faceva schifo! Per es la baia di waillabo(.spero che si scriva così) dove l'unico interesse, wi fire a parte, erano quattro stupidate del set del film " PIRATI DEI CARAIBI"( roba che si poteva visitare in 20 minuti!!!!!).
Ma il meglio di se , il grande SKIPPER, c'è lo ha regalato nelle attraversate più lunghe e difficili che mai mi sarei aspettato in una CROCIERA RELAX. Tappe di 6- 7 ore di mare grosso e vento forte che si potevano evitare se il nostro " comandante " avesse calcolato meglio i tempi della crociera!!! E mentre tutti noi, compreso mio figlio di 5 anni ( alla sua quarta crociera) , ci sentivamo male, chi con nausee chi con vomiti e quant'altro, sapete che faceva lui? INGAGGIAVA LE CORSE CON ALTRE BARCHE VANTANDOSI DELLA SUA ABILITÀ NELL'ANDARE PIÙ VELOCE E MEGLIO DEGLI ALTRI. PAZZESCO!!!!
Non gli fregava niente dei suoi ospiti per altro PAGANTI ( e anche qui ci sarebbe da dire sulle diverse quote che ognuno di noi ha pagato, ma lasciamo stare) e lo dimostra il fatto che appena giunti in rada dopo l'estenuante attraversata fatta di vento, acqua che ti arriva da tutte le parti, vomiti etc etc, il suo primo pensiero non era quello di sincerarsi delle condizioni dell'equipaggio ( scusate la ripetizione, PAGANTE) bensì quello di lavarsi la barca lanciando secchiate d'acqua incurante degli schizzi e i disagi a cui noi andavamo incontro in un momento in cui stavamo un attimo tirando il fiato!!
CAPODANNO???? E chi l'ha visto!!! Ci aveva prospettato una cena a base di aragosta con canti e balli sulla spiaggia per festeggiare il nuovo anno. L'aragosta c'era, la spiaggia pure, peccato che alle22.30 eravamo già sulla barca perché avevano sbaraccato e spento tutto in quanto la festa vera,dove tutti erano diretti, era altrove ( 20 minuti di navigazione) e cioè nell'ISOLA DI UNION che tra l'altro abbiamo visitato il giorno seguente. Giunti nell'Isola alle 16.30, dopo aver ovviamente pensato a lavarsi la barca, ci ha letteralmente " ABBANDONATI" a noi stessi per TRE ORE, per ottemperare agli affaracci suoi. Tre ore buttati in un paesino che può' essere visitato in mezz'ora al massimo!! I posti più belli ( a detta dei turisti che incontravamo e che stavano con altri charter) NON LI ABBIAMO NEMMENO SFIORATI !!!
Potrei continuare per ore a raccontare di questa disavventura ma credetemi mi aumenta solo il malumore. Solo un' ultima cosa, per completare il quadretto di questo personaggio , l'ultimo giorno, rimasti ormai in tre ( mia moglie, mio figlio ed io) per un gioco di imbarchi e sbarchi quanto meno anomalo, ci ha lasciato in una baia di fianco al porto di sbarco, per tutta la giornata e anziché proporci di girare e visitare nuove spiagge ( visto che avevamo pagato anche l'ultima giornata) si è lavato tutti i suoi vestiti, asciugamani e lenzuola.Avevamo la barca tappezzata di sue magliette, mutande , calzoncini e quant'altro!! Non c'era uno spazio libero o una molletta disponibile per appendere un nostro asciugamano!!! NON MALE PASSARE DELLE GIORNATE COSÌ SAPENDO DI AVERLE PAGATE LAUTAMENTE!!
Dal punto di vista professionale e' un ottimo skipper, e' sicuro nel portare la barca anche in situazioni avverse. Siamo stati malissimo, nelle traversate ma ci sentivamo sicuri......almeno quello. NON BASTA ESSERE UN GRANDE PROFESSIONISTA PER FAR FARE AI TUOI OSPITI UNA CROCIERA GRADEVOLE E RILASSANTE!!!ESISTE SOLO LUI, LA SUA BARCA I SUOI INTERESSI, NON ESISTE ALTRO.QUESTO È QUELLO CHE TRASMETTE IL COMANDANTE GIANNI ANDREA.
Comunque concludo, consigliando a chi dovesse intraprendere una crociera da Martinica a Grenadine, di informarsi bene su chi opererà il charter e se per caso doveste prendere in considerazione FILAVIA fatevi mettere per iscritto tutto, persino le ore di navigazione , le tappe e se l'avete richiesta anche la conferma della hostess.
Un encomio va' a Katia per la sua gentilezza e disponibilita’. Se fosse stato cosi anche lo SKIPPER sarebbe stata una vacanza da sogno!!
Se qualcuno avesse bisogno di ulteriori delucidazioni in merito potete contattarmi alla seguente email
enricomanca42@gmail.com

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...