SOL LEVANTE : GIAPPONE

viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio GIAPPONE GIAPPONE
SOL LEVANTE

Giappone...dove se no?!?
foto inserita il
02 May 2006 23:43
Giappone...dove se no?!?
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

SOL LEVANTE

Stato: GIAPPONE (JP)
0

Data inizio viaggio: mercoledì 8 marzo 2006
Data fine viaggio: domenica 19 marzo 2006

Partenza: Barcelona. Viaggiatori: Io e la mia Yoli…quanta illusione ci accompagna alla nostra partenza…Giappone! Storie, miti, luoghi comuni…finalmente ci daremo conto in prima persona di quanto è vero e quanto solo “credenza popolare”. Non esiste modo migliore per conoscere che toccare con le proprie mani…

Translate this travel in english, by Google uk

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 8 marzo 2006 . TOKYO

L’arrivo a Tokyo è la mattina. Procedure per il visto rapide e senza costi. Controlli severi e meticolosi…Anche se stanchi e un po rintronati per il jet lag, ci mettiamo subito alla ricerca di una sistemazione per approfittare della giornata…
Subito un paio di consigli pratici:
1 – cambio valuta in aeroporto: non ci sono differenze con i tassi in città.
2 – agli arrivi la possibilità di trovare una sistemazione in città e facile, rapida e sicura. Provare il banco di Welcome Inn Reservation Center.
3 - …se si vuole raggiungere Tokyo in treno le possibilità sono molteplici. Anche economiche…(min.Y1000)
Ci sistemiamo al Suzuki Ryokan, per provare subito i tipici hotels locali, dove due simpatiche anziane signore ci accologono, ovviamente senza conoscere una parola di inglese…quindi si va avanti di “arigato” tutto il giorno. Il Ryokan è ad un minuto dalla stazione di Nippori, a soli 15 mins da Ueno. Y7000 per una doppia. L’igiene non è un problema, come in tutto il resto del paese…
Il primo giorno lo dedichiamo alla visita del vicino quartiere di Ueno, piccola oasi culturale e naturale della città. Passando per il cimitero di Yanaka ed il tempio di Tennoji ci ritroviamo nel parco di Ueno-Koen dove si possono visitare, oltre al parco in si, il Tokyo National museum, il Metropolitan Museum of Art, il Museum of Western Art e il Ueno Zoo…l’aerea di Ueno è incantevole ed incredibilmente tranquilla, per questo ancora non ci rendiamo conto di trovarci in una megalopoli di 18 milioni di abitanti…ma subito, camminando, ci ritroviamo ad Ameyoko dove “resiste” uno dei pochi mercati all’aria aperta ancora presenti in città, il Yokocho Arcade Market ci “risucchia” letteralmente tra la gente…ma quanti sono?!?…
Il giorno seguente ci lanciamo nella parte centrale della capitale. Prima tappa il Tokyo Imperial Palace, o meglio il parco che lo circonda, visto che il palazzo è chiuso 363 giorni all’anno…da notare una moltitudine di operai addetti alla conservazione degli alberi circostanti: ce n’era praticamente uno per albero, tagliando foglie con forbicine da unghie. Il tutto sotto una pioggia torrenziale….
Notizia pratica: a marzo in Giappone fa un freddo cane. E piove 3 giorni su 4.
Ci spostiamo poi nella “vicina” Ginza, quartiere d’ispirazione commerciale, dove spiccano il Tokyo Int. Forum, detto il “Dome”, con la sua avveniristica struttura ed il Sony Building: un sogno da poter toccare, per chi ama la tecnologia…ed avendo io questo “problema”, (perché si, in questo paese una normale passione in questo campo si trasforma in problema…) dopo la visita di un paio di negozietti di 9 piani, tutti dedicati all’argomento, ho deciso di evitarli fino a fine vacanza…
Decidiamo così di concludere la giornata a Shinjuku, la famosa zona costellata da altissimi grattacieli. Al calar del sole lo spettacolo è assicurato ed è bello poi perdersi nel vicino quartiere a luci rosse (niente a che vedere con gli omonimi delle città occidentali, qui ci si sente piu al sicuro che in casa propria…), dove i ricchi giapponesi, dopo una lunga giornata di lavoro vanno a spendere un po di yens nei tantissimi love hotels. Lo scenario è degno del set di Blade Runner: da vedere per credere.
Consigli: mangiare puo essere decisamente economico, soprattutto se lo si fa nei tanti ristorantini che costellano tutte le stazioni della città. Scegliere sempre quelli che espongono le foto dei piatti, a meno che non parlate e leggete giapponese…
Provare la metro a Tokyo è un’avventura (cara tra l’altro). Se vi trovate in una stazione minore dove i nomi sono scritti solo in caratteri locali…buona fortuna!
L’ultimo giorno nella capitale giapponese ci porta alla scoperta di Akihabara, zona totalmente dedicata allo shopping in negozi di elettronica. Un vero e proprio suq arabo ma con colori e facce orientali. Da provare l’emozione di perdersi tra la moltitudine di persone che corrono ovunque.
Dopo una visita alla Baia di Tokyo, con il suo panorama caratterizzato dal Rainbow Bridge visitiamo lo splendido e vicino tempio di Zojo-ji, da dove si puo anche ammirare la Tokyo Tower.
La notte ci ritroviamo nell’incredibile quartiere di Shibuya. Luci, monitors giganti, negozi e la gente piu impensabile per le strade. Qui tutto è da lasciar a bocca aperta…anche gli attraversamenti pedonali!
Tokyo è inimmaginabile se non vista. Una città del futuro con grattacieli, luci, grovigli di strade e ferrovie, ma dove è facile perdersi tra parchi ed “oasi” di incomparabile bellezza e dove la tranquillità fa dimenticare di essere in una megalopoli. E poi la pulizia, ovunque, lascia sbalorditi!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

lunedì 13 marzo 2006 . KYOTO

La visita di Kyoto inizia subito bene grazie al fatto che anche il viaggio in se per raggiungerla, emoziona ancor prima di partire. Finalmente saliamo sul famoso Shinkansen: il treno proiettile!!!
Gia la stazione centrale di Tokyo lascia senza parole quando scopri di essere “solo” uno dei 2 milioni di passeggeri giornalieri che transita per i suoi binari…2 milioni…
Sedersi cosi su uno di questi treni sembra in tutto e per tutto di salire su un aereo, con la unica differenza che qui i primi partono sempre in orario. Un ritardo di 2 minuti significa gia monitors che lampeggiano con caratteri grandi e rossi. Stessa ansia popolare che in Italia si respirerebbe per una tragedia nazionale…
…e cosi in sole 2h 30mins raggiungiamo Kyoto…
La vecchia capitale del Giappone ci accoglie con una temperatura gelida e l’immensa e futuristica stazione centrale ci disorienta un poco al nostro arrivo. Grazie pero al T.I.C (touristic information center), situato vicino all’uscita sud della stazione, riusciamo ad uscirne “vivi”..
E dopo una lunga ed estenuante camminata al freddo riusciamo a trovare una sistemazione.
L’hotel Budget Inn per tre giorni e il Tour Club per altri 2 (distanti 5 minuti l’uno dall’altro e gestiti dalle stesse persone) si sveleranno poi ottimi sia per la locazione che per il rapporto qualità-prezzo. Dormitorio Y2500 pp e Double Room Y8990 pr per il primo e qualcosa piu economico il secondo.
Lasciamo quel che resta della giornata per incominciare a scoprire Kyoto e le sue innumerevoli meraviglie…
…cosi che al termine della seconda giornata e dopo aver camminato silometri ci riteniamo totalmente soddisfatti dei mille templi e monumenti visti, da non perdere assolutamente: Kiyomizu-Dera, Ginkaku-Ji, Kinkaku-Ji (golden temple), Ryoan-Ji (garden rock) ed Nishi Hongan-Ji…ma volendo si puo vedere qualcosa di diverso tutti i giorni per una settimana!
Utilissimo il One Day Bus Pass per Y500. Perfetti con i loro percorsi i bus numeri 100 e 102.
Dopo una giornata cosa di meglio che un po di shopping?!? Il meglio si trova nell’area di Shijo e sotto le sue arcades.
Utilizzeremo poi nei giorni a seguire Kyoto come base per spostarci via Shinkansen a diverse destinazioni visitabili in un’escursione in giornata…
…cosi che Kyoto e le sue incomparabili meraviglie artistiche mai vengano dimenticate dalle nostre menti e dai nostri cuori.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

mercoledì 15 marzo 2006 . NARA

In 45 minuti di treno, questa volta un comunissimo “locale”, raggiungiamo Nara, la prima capitale di quello che fu l’impero giapponese.
Una cittadina (secondo gli standards nipponici 300.000 abitanti è un paesino) bella, tranquilla, estremamente piacevole.
Tutto cio che richiama l’attenzione di un turista si trova dentro le mura di un enorme parco, il Isui-En Park, incredibilmente abitato da migliaia di cervi in totale libertà.
L’utilissimo TIC della stazione ci rilascia cartine e itinerari consigliati.
Ammiriamo Kofuku-Ji , la five-storey pagoda, la enorme porta Todai-Ji Chu-Mon accesso al templo Todai-Ji Nandai-Mon dove tra le mura di legno vecchie piu di 1300 anni, è racchiusa la piu grande statua di bronzo al mondo raffigurante il Buddha. Il lungo cammino (sotto una densa nevicata tra le altre cose…) ci porterà poi ai templi di Sangtsu-Do Hall e Kasuga Taisha, anche conosciuto come tempio delle 3000 lanterne.
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

giovedì 16 marzo 2006 . HIMEJI

Ad Himeji si va per un solo motivo: ammirare quello che è considerato il piu bel castello del Giappone.
E cosi è.
Anche Himeji è tranquillamente visitabile in una sola giornata. Via Shinkansen la si raggiunge in circa 2 ore, ed il castello, unica attrattiva della città, si trova a non piu di 15 minuti di cammino dalla stazione. Non vederlo è impossibile. Bianco e maestuoso è riconoscibile da ogni lato della città.
L’entrata costa Y600 o si puo’ optare per il “combo” castello + kokoen gardens per soli Y720. Una piacevole passeggiata tra geometrici ed incantevoli giardini dove si trovavano le antiche dimore dei samurai è sicuramente da considerare.
Per quanto riguarda il castello una foto della sola parte esteriore non puo che far venire voglia di visitarlo. Impedibile!
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

venerdì 17 marzo 2006 . HIROSHIMA

Decidiamo cosi di concludere il nostro tour del sol levante sempre piu a sud.
Hiroshima.
Credo non esista essere vivente sul pianeta che non senta un brivido lungo la schiena al sentir pronunciare questo nome. E non ritengo quindi necessario spiegarlo io.
Non sapevo esattamente cosa aspettarmi da questa città. A dire il vero, a parte per la sua triste fama, non conoscevo nulla della Hiroshima moderna.
E come quasi tutto in Giappone, anche qui rimango sbalordito al ritrovarmi in una modernissima metropoli, dove pero la gente sembra vivere ad un ritmo molto piu pacato e tranquillo che nel resto del paese. Gli stessi abitanti la definiscono la città della pace. E passate alcune ore credo che veramente sia cosi…
Soggiorniamo al Aster Plaza Hiroshima Int. Youth House, hotel in stile occidentale prossimo al Peace Memorial Museum. Y3130 pp per night è il miglior prezzo che si possa incontrare.
Assolutamente imperdibile e indimenticabile nella sua drammaticità è il Peace Memorial Museum (entrata Y50). Non ci sono parole per descrivere l’orrore che si riesce a rivivere all’interno di queste mura…
…ed al uscirne fuori sembra quasi di respirare un’aria diversa per le strade. Ci si sente piu parte di questa comunità…
L’adiacente Peace Memorial Park racchiude in se: cenotaph, flame of peace, children peace memorial, korean A-bomb memorial ed il famosissimo A-Bomb Dome.
Passeggiare poi per tutta la città da la possibilità di visitare anche Hiroshima-Jo (il castello principale) e la World Peace Memorial Cathedral.
…senza mai dimenticare lo shopping: Hon-dori Arcade area è il meglio!

Il momento del ritorno si avvicina.
Ed in sole 5 ore di Shinkansen, con un unico cambio ad Osaka, copriamo i piu di mille km che ci separano da Tokyo…e arrivati nella capitale ci sentiamo gia tristemente a casa…
Che dire del Giappone? Una piacevolissima sorpresa. Assolutamente non caro come si crede, freddo indubbiamente, sicuro e tutto da scoprire giorno dopo giorno…ed i giapponesi?!? Semplicemente…giapponesi!!!

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Giappone...dove se no?!?

Giapponese?!?

Tempio di Zojo-Ji...con torre di Tokyo nello sfondo...

Shinjuku - Sede del governo metropolitano...

Tokyo - The Dome - Interno

Tokyo...tipici ristorantini...

...e l'interno...

?!?

Shinjuku - Quartiere a luci rosse

Certe cose non cambiano mai...o quasi!

Shinjuku

Shinjuku

Tokyo...tempio...

Tokyo - Rainbow Bridge

L'incredibile quartiere di Shibuya

Shibuya...attraversamento pedonale!!!

Kyoto Tower

Kyoto...

Kyoto...

Kyoto by night...

Kyoto - Kiyomizu-Dera

Kyoto......

Incantati giardini di Ryoan-Ji

Golden Temple

Nara - tempio Todai-Ji Nandai-Mon

Nara - Bhudda di bronzo

Nara - tempio Todai-Ji Nandai-Mon

Shinkansen train!

Castello di Himeji

Himeji...

Himeji gardens

Hiroshima Peace Memorial Museum

8.15...Hiroshima brucia...

Hiroshima - A-Dome

Fiamma di Hiroshima

Hiroshima - Castello
Loading...

Pensiero di piazzamozart pubblicato il 11/09/2006 18.33.07

Ma vieni!!!!
Abbiamo fatto quasi lo stesso viaggio a distanza di solo 2 mesi circa l'uno dall'altro!! E pure le foto sono quasi le stesse!!
Troppo bello il Giappone!!!
Ciao Max
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: LUCA

  • Luca
  • Età 14171 giorni (39)
  • Barcelona

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>