KOREA del SUD

località: taegu
stato: korea del sud (kr)

Data inizio viaggio: venerdì 15 novembre 2002
Data fine viaggio: martedì 19 novembre 2002

Arrivando da Taiwan mi portavo con me il malessere regalatomi da quell'ultima serata in quel ristorante italiano......per di più partivo da un paese che in Novembre ti accoglieva con i suoi 20 gradi.
Atterrati a Seoul.....0 gradi !!! Che colpo, giusto il tempo di trasferirsi al domestic terminal e sono partito per la mia destinazione: Taegu.
Sorvolando la capitale della Korea del sud l'impressione è qulla di una città sterminata, palazzi e costruzioni a perdita d'occhio ma purtroppo Seoul non era la mia meta; stavo andadndo a Taegu , un'anonima città commerciale nella punta meridionale della penisola Coreana.
Nulla di eccezionale da raccontare quindi su questa mia esperienza, mi sono rimaste solo alcune impressioni su questo paese così lontano.
Si avverte fin dagli aeroporti la situazione di tensione con la vicina Korea del Nord; aerei da guerra, missili ed armamenti vari sono disposti alla luce del sole a dimostrare come i rapporti siano così ostili.
Mi sarei aspettao una realtà molto più arretrata ed invece mi è rimasta l'immagine di un Giappone in miniatura: tecnologia ad ogni angolo, cellulari sapaziali, luci e suoni.
La cucina.....che tristezza; non mi sono mai trovato così in difficoltà nel capire cosa c'era sulla tavola e il timore di assaggiare qualcosa di sbagliato.....non mi ha mai abbandonato.
Infatti la cucina è molto vegetariana ma la verdura che ti propongono ha un'aspetto ed un sapore che non ho mai visto. Ci sono delle varietà di prodotti che in Europa non conosciamo e per di più.....hanno l'abitudine di mangiare spicchi d'aglio e peperoncini come se nulla fosse.....non so davvero come facciano;
di positivo c'è stata la scoperta delle mele più buone che abbia mai mangiato; in mancanza d'altro avrò divorato una cassetta intera di grosse, verdi, succose mele coreane in quattro giorni;mi raccontavano che questa è una famosa zona di produzione e ne esportano in tutta l'Asia.
Sbrigate le questioni professionali, c'è avanzata una mezza giornata in cui il mio fornitore Koreano mi ha portato in un vicino ed a suo dire importantissimo tempio.
Mi si è spalancata davanti una scalinata con migliaia di gradini.....siamo saliti per quasi un'ora ed abbiamo visitato il Pulguska Temple.
Era finito da qualche mese il mondiale Giappone-Korea 2002, ma gli amici Coreani mi hanno ricordato allegramente la loro vittoria sull'Italia ed il loro orgoglio nazionale mi ha travolto senza poter opporre resistenza!!

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...