L'affascinante e romantica Graz

località: graz
regione: stiria
stato: austria (at)

Data inizio viaggio: giovedì 4 agosto 2005
Data fine viaggio: venerdì 5 agosto 2005

Per chi decide di programmare un viaggio in auto verso Vienna, è quasi indispensabile prevedere una sosta a Graz (includendo di preferenza anche il pernottamento), una bellissima città di circa 230.000 abitanti, di antiche origini romane, già capitale dell'Austria Inferiore ed ora capoluogo della Stiria, capitale Europea della Cultura per l'anno 2003, piacevolmente attraversata dal fiume Mur e con un centro storico cosi bello e significativo che l'Unesco lo ha classificato patrimonio dell'umanità.

Una città che del periodo asburgico ha conservato non solo edifici, monumenti, siti storici ma soprattutto un'atmosfera riposante e d'altri tempi, che si può respirare (e oserei dire quasi "toccare") soprattutto passeggiando nella piazza principale (l'Hauptplatz) e nello splendido centro storico. E' considerata la più romantica delle città austriache e, come raramente mi è capitato, mi trovo perfettamente d'accordo con questa definizione.

Pur avendo oltre 230.000 abitanti, Graz si presenta tranquilla, senza traffico asfissiante, comoda da percorrere, priva di particolari rumori e con un assetto urbanistico che, anche nella parte periferica di più recente espansione, alterna costruzioni residenziali a parchi e giardini che la rendono particolarmente piacevole alla visita. Un degno capoluogo per una regione come la Stiria che per tre quarti è coperta da boschi, prati, vigneti, pascoli e foreste.

Il miglior modo per visitare la città è farlo utilizzando i mezzi pubblici. Il servizio è molto buono, consente di raggiungere agevolmente tutti i punti della città e la frequenza delle corse è cosi elevata che in pratica quasi non esistono tempi d'attesa. Vedendo, poi, tutte le biciclette che girano per Graz viene quasi spontaneo pensare di noleggiane una e di girare con quella. Penso che con un po' d'attenzione sia possibile raggiungere qualsiasi unto della città con i mezzi pubblici, ma se per altre esigenze o per comodità si optasse per l'uso di un taxi, il servizio è molto buono ed i prezzi delle corse ragionevoli.

Ovviamente la parte più interessante di Graz è la città vecchia che si estende in gran parte lungo il fiume Mur ed in cui si trovano i luoghi più interessanti da vedere:
- Il Duomo, costruito nel 1438 per iniziativa di Federico III, in stile gotico
- Il Palazzo del Municipio nell'Hauptplatz
- Il Burg, vale a dire il palazzo attualmente sede del Governo Regionale della Stiria.
- Il Landhaus, uno splendido palazzo in stile rinascimento con un meraviglioso cortile principale a tre ordini di porticati, progettato da un architetto italiano nel 1500, attualmente sede del Consiglio Regionale.
- Il Palazzo dell'Opera, con una facciata molto bella, costruito alla fine del 1800.
- Il giardino ed il castello di Eggenberg, costruito nel 1600 e con la caratteristica di avere 365 finestre, tante quante i giorni dell'anno.

Un discorso a parte merita lo Schlossberg, uno dei luoghi più interessanti di Graz. Si tratta di una fortezza posta su una verde collinetta al centro della città, raggiungibile con una scalinata o più comodamente con un ascensore o con la funicolare, e dalla quale si ha uno splendido panorama a 360° sulla città stessa e sul circondario. Interessante è anche la Torre dell'Orologio costruita nel 1382 e considerata il simbolo di Graz.

Se avete tempo, vi sono anche numerosi Musei che meritano di essere visitati, fra i quali mi sembra opportuno segnalare i più curiosi o interessanti:
- Il Giardino Botanico, le cui serre sono considerate dei veri e propri esempi d'architettura contemporanea.
- Il Civico Museo (Stadtmuseum) presso Palazzo Khuenberg in Sackstrasse, in cui è rappresentata la storia della città (ingresso 5,00 euro).
- L'Arsenale della Stiria (Landeszeughaus), in cui dalla fine del 1600 erano conservate le armi e le armature da utilizzare in caso di guerra. Un luogo in cui sono conservate circa 30.000 armature e la cui caratteristica è quella di essere stato lasciato cosi come era all'epoca, senza che sia stato trasformato in un museo vero e proprio (ingresso 4,50 euro).

Vi sono anche altre musei curiosi, ma che spesso la ristrettezza del tempo non consente di visitare, come il Museo Tranviario, quello dell'Aeronautica, la Galleria d'Arte, l'Istituto di Archeologia, il Museo Provinciale (Landesmuseum), il Museo Diocesano e la Galleria delle Bambole. Per la cronaca vi è anche l'Arnold Schwarzenegger Museum, dedicato all'attore ed attuale governatore della California, nato proprio a Graz, ed in cui è illustrata la sua carriera cinematografica.

Ma anche il semplice passeggiare per Graz è molto piacevole e interessante. In piazza del Carillon (Glockenspielplatz), tre volte al giorno si ha lo spettacolo di due figure che escono dalla torre e danzano al suono della musichetta. Molto pittoresco il mercatino ortofrutticolo della Kaiser Joseph Platz. Di pregevole architettura Casa Luegg all'angolo fra l'Hauptplatz e la Sporgasse, una delle più belle vie per lo shopping, unitamente alla Sackstrasse (famosa per i negozi di antiquariato e per il bellissimo palazzo barocco Attems) ed alla Hofgasse (in cui si trova anche la Hofbakerei Edegger-Tax, un panificio pasticceria fornitore della casa imperale fin dalla fine del 1500).

La cucina di questa regione presenta un paio di piatti tipici che vale la pena assaggiare: il pollo fritto e il bollito di carne servito con una salsa molto saporita preparata a base di kren. Per il resto i soliti piatti della cucina austriaca con la primo posto la classica wiener schnitzel (cotoletta impanata) e l'immancabile goulash che si possono gustare in uno dei tanti ristoranti che vi sono in città. Ristoranti di ogni tipo e per tutte le borse, ma uniti da un comune denominatore: un buon servizio, una buona cucina ed un prezzo ragionevole (molti ristoranti propongono anche un menu a prezzo fisso).

Anche in questa occasione abbiamo pernottato a Graz. In effetti, partendo da Milano per raggiungere Vienna, Graz rappresenta il punto ideale per una sosta trovandosi a 680 chilometri da Milano ed a 200 da Vienna. Come nelle altre occasioni abbiamo prenotato al Romantik Parkhotel (Leonhardstrasse 8, telefono 00 43 316 3630), un ottimo quattro stelle, in una zona centrale particolarmente tranquilla, dotato di ogni confort (palestra, piscina, sauna), un eccellente ristorante gastronomico, camere ampie e arredate con gusto, al prezzo di 140,00 euro per notte per una doppia, inclusa prima colazione a buffet. La prima volta abbiamo scelto questo Hotel perché inserito nel programma "L'Austria per l'Italia" (vale a dire Hotel in cui si parla l'italiano), e successivamente perchè ci siamo sempre trovati molto bene.

In conclusione considero Graz una città molto gradevole e meritevole di essere visitata con una certa calma. Una città non solo di storia ma anche importante centro industriale e città universitaria, che si è sviluppata in modo piacevole salvaguardando quelle caratteristiche di città verde che l'avevano resa famosa.

Graz si trova lungo l'autostrada che dal confine italiano di Tarvisio porta a Vienna e la si raggiunge dopo aver superato le cittadine di Villach e di Klagenfurt. Dall'Italia vi sono anche collegamenti aerei dagli aeroporti di Milano, Firenze e Roma Ciampino a quello di Graz, distante pochi chilometri dalla città e collegato con un regolare servizio di autobus.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...