Tour in Bulgaria

località: rila, veliko tarnovo, gabrovo
stato: bulgaria (bg)

Data inizio viaggio: domenica 1 maggio 1994
Data fine viaggio: lunedì 2 maggio 1994

Il mio Tour in questo Paese, dove ero già stato anni prima visitando Sofia (vedi "raid a Sofia") è parte di un trasferimento dalla Grecia alla Romania.
Giunto in Bulgaria dalla frontiera greca effettuavo la prima sosta poco dopo per visitare il Monastero di rila, molto bello e incastonato in un ambiente pedemontano. Il monastero è circondato da vette alpine, sfiorato da un torrente di montagna e avvolto nel silenzio della preghiera e della meditazione. Anche architettonicamente è molto interessante con i suoi archi, le policromie e un ampio cortile interno ma è soprattutto l'ambiente che lo circonda che ne fa un luogo unico nel suo genere. Appagato da questa visita proseguivo verso nord con la mia Fiat Tipo e davo un passaggio a due giovani autostoppiste che andavano nella mia stessa direzione. Con loro mi fermavo a veliko tarnovo, un antica Città di impianto medievale con mura, strade di acciottolato, antiche case e una fortezza. Le strade del centro storico sono tutte un sali e scendi perchè buona parte della città si sviluppa su una collina. La città è piacevole ma torno leggermente a sud per portare le autostoppiste a gabrovo dove lasciate le ragazze incontro un giovane con cui riesco a dialogare. E' molto difficile farsi capire in Bulgaria dove si parla una lingua slava e si scrive in cirillico ma questo ragazzo conosce un po di spagnolo e questo ci dà l'opportunità di dialogare. Il tipo mi porta a casa sua, un'abitazione di legno circondata da un orto, dove dormo. La mattina seguente si offre come guida e mi porta a vedere su un colle poco distante un museo etnografico all'aria aperta dove sono state rimontate case smantellate da ogni parte del Paese. Torniamo a gabrovo e dopo aver salutato l'occasionale gentilissimo amico proseguo per il nord. Poco dopo lascio la Bulgaria attraversando il "Ponte dell'Amicizia" che varca il Danubio e entra in Romania.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...