finlandia by www.born2travel.it

località: lahnajarventie, vantaa, helsinki
stato: finlandia (fi)

Data inizio viaggio: sabato 1 gennaio 2000
Data fine viaggio: domenica 30 gennaio 2000

se vuoi saperne di più o vedere tutte le foto visita: www.born2travel.it


12. 01. 2000 Lahnajärventie (Finlandia)
"Sei Mark?" Ecco la simpatica Maaria! Con la sua SAAB (qui è pieno di queste auto visto che è una marca svedese) siamo andati ad Helsinki. La prima cosa che ho notato, percorrendo quelle strade che s'inerpicavano attraverso vere e proprie foreste dagli alberi altissimi ed innevati, è stata la lunga lingua di asfalto senza neve e fin qui... Non riuscivo a capire come riuscissero a tenerla sgombra dalla neve per chilometri e chilometri considerando pure che non abbiamo incrociato nessun spazzaneve. Lei dopo aver scherzato un pò mi svela il segreto. In Finlandia le strade son riscaldate!!! Quando cade la neve si scioglie subito! Risolto il mistero!
Mi ha portato in giro per il centro storico. Sarà un pò per il tempo atmosferico (naturalmente nevicava), sarà che era già buio ma non ho visto nessun monumento che mi abbia colpito particolarmente. Solo tanti centri commerciali molto carini e colorati, del resto devono pur inventare qualcosa per evitare di stare all'aperto d'inverno!
In serata ci rechiamo a casa sua. Molto accogliente e tutta in legno. Come quelle dei cartoni animati. Mi è piaciuta tanto e poi la sua numerosa famiglia è stata molto calorosa e gentile con me.
[Maaria Sainio da Lahnäjarventie, Finlandia]: "Caro Mark, tu sei, davvero, anche più simpatico di quanto pensassi. Grazie per aver visitato la Finlandia: la mia terra

13. 01. 2000 Vantaa (Finlandia)
Alle 22.30, stanco morto decido di andare a dormire. Maaria insisteva di mostrarmi dov'era situato il bagno ma io rifiutavo perchè non ne avevo bisogno! Grave errore! Alle 3.30 in punto mi sveglio di soprassalto... Vago come un sonnambulo per l'enorme casa in cerca del WC. Inutile, non ci riesco, farla fuori? Manco a pensarci, morirei assiderato!
Di buon mattino mi riaccompagna in aeroporto. Che gentile, è stato bello vederla. L'aereo di Francesco è appena atterrato ed insieme ad uno proveniente da Dubai. I primi ad uscire son quelli degli Emirati Arabi. Tutti abbronzati; uno esce addirittura in ciabatte, con un cappello da cow-boy e T-shirt Hawaiana con grossi pappagalli colorati disegnati. "Ah bello, ma lo sai dove sei atterrato?" gli avrei voluto chiedere...
Incontrato Francesco, ci sediamo nello stesso tavolino che ci "accolse" quasi un mese fa! Ha ragione quando dice che sembrano passati solo due giorni! Ci raccontiamo tutto quello che ci è accaduto. Quante cose son successe in questo periodo, quanti bei ricordi, quante nuove esperienze, nuove amicizie, ed ora è già tutto finito, ma senza nessun rimpianto, solo con la gioia di aver vissuto tutto ciò!
Stanno chiamando il nostro volo. Si ritorna a casa!

[ continua su: www.born2travel.it ]

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...