La strada romantica: appunti di viaggio

località: fussen, schwangau, rothenburg o.d. tauber, nordlingen, donauworth
regione: baviera
stato: germania (de)

Data inizio viaggio: mercoledì 18 aprile 2007
Data fine viaggio: sabato 21 aprile 2007

In questi 4 giorni abbiamo cercato di unire il piacere di visitare castelli e paesi medievali alla rilassante sensazione di essere circondati da una tranquilla e magnifica natura...Abbiamo perciò deciso di non fermarci in tutti i paesi solitamente indicati nell'itinerario della "Romantische Strasse" ma di sceglierne alcuni, documentandoci tra siti ufficiali e commenti di altri viaggiatori (tra gli altri, segnalo il sito www.vacanzeingermania.com che consente di richiedere materiale informativo che gratuitamente viene spedito a casa vostra nell'arco di non più di una settimana).
I presenti appunti più che un diario di viaggio vogliono essere una raccolta di informazioni e consigli che spero possano essere utili a chi vorrà viaggiare nella Baviera romantica!
Il nostro itinerario è stato il seguente:
1° giorno: arrivo nel primo pomeriggio a Schwangau, dal Trentino, passando Il Brennero e l'Austria (in Austria conviene fare il pieno di carburante perchè il prezzo è più basso). Abbiamo scelto di soggiornare qui per essere pronti, il mattino seguente, a visitare i due famosi castelli del posto (in realtà anche Fussen è vicinisima ma poi bisogna lasciare l'auto in un parcheggio a pagamento..e poi volete mettere:iniziare la giornata senza toccare l'auto?). Dopo aver dato un'occhiata su www.Booking.com (sito che mi è stato molto utile x precedenti viaggi) ho deciso di affidarmi ai consigli riportati da altri viaggiatori e ho optato per un albergo a conduzione famigliare che si è in effetti rivelato molto carino (vedi sito www.romantic-pension.de):pulito, accogliente e vicinissimo ai castelli (67€ x una camera doppia).
Purtroppo il tempo all'arrivo era proprio bruttino: foschia e pioggerella non rendono certo onore al magnifico panorama del posto...e faceva proprio freddo (8°) ma il meteo consultato prima di partire ci dava la speranza di poter avere il sole il giorno seguente!.
Nel pomeriggio abbiamo visitato Fussen, molto carina per il suo centro pedonale molto caratteristico. C'è anche un castello: non si può visitare all'interno ma dall'esterno colpiscono le decorazioni dipinte in modo da creare un effetto di tridimensionalità .
Ottimo giudizio anche per i ristoranti (ci siamo fermati qui anche al ritorno): abbiamo mangiato molto bene e a prezzi contenuti -in due abbiamo speso sempre non più di 40 euro- quando ordinate tenete presente che le porzioni sono molto abbondanti!!! . Vi raccomando il Gastof Krone (ottime le frittelline di funghi con salsa all'aglio e la minestra di patate servita in una pagnotta) e L'aquila (nonostante il nome italiano, si mangiano piatti del posto veramente ottimi, come lo stinco di vitello con cavoli rossi e gnoccone di patate e il pesce spada accompagnato da un particolarissimo risotto al limone. Guardando il Gastof Krone, che si individua con facilità, si trova in fondo ad una viuzza a destra).
Se volete fare shopping tenete presente che in tutti questi paesi i negozi fanno orario continuato ma chiudono alle 18 durante la settimana e alle 16 il sabato. Anche la cucina dei ristoranti in genere la sera chiude verso le 21-22.
2° giorno:con un magnifico sole (18°) abbiamo visitato i due castelli. Meritano veramente entrambi una visita, iniziando da "Hohenschwangau". Noi non abbiamo trovato code alla biglietteria ma ci è stato detto che in altri periodi l'attesa può essere lunga (se avete poco tempo, con una maggiorazione si possono prenotare i biglietti, anche da internet).
I re che hanno fatto costruire i castelli avevano scelto questo posto per la splendida natura circostante...anche noi l'abbiamo apprezzata così tanto che abbiamo deciso che saremmo tornati a trascorrere qui l'ultimo giorno, per rilassarci prima di ripartire!
Nel pomeriggio siamo arrivati a Rothenburg o.d. Tauber (c'è una comoda autostrada che la collega a Fussen, la strada romantica è piacevole per il panorama ma un po' meno per il traffico che rallenta di molto i tempi di marcia).
Qui abbiamo soggionato in un albergo (Kreuzerhof) che invece non è stato molto di nostro gradimento, poco aderente alla presentazione sul sito: economico (doppia:54 €) ma un po' squallidino.
Il paese, invece, è veramente bello.
Interessanti:
- il museo delle volte storiche, nel municipio, che vi permette di accedere anche ad alcune stanze delle antiche prigioni
- il negozio di natale più grande del mondo: è realmente uno spettacolo unico!
- le mura di cinta, percorribili
- le porte e i giardini
- le chiese e, se vi interessa il genere, il museo criminale
3° giorno: mattina a Rothenburg o.d. Tauber e pomeriggio dedicato alla visita dei paesi più piccoli:
Nordlingen, costruita nel cratere lasciato da un meteorite: carina ma molto simile, in piccolo, a Rothenburg;
Donauworth, caratteristica per la sua via principale: molto graziosa per le case colorate ma niente di più
Schongau: toccata e fuga perchè siamo arrivati che era già tutto chiuso e non ci è sembrato poi così particolare.
In serata siamo tornati con piacere alla Romantic Pension e abbiamo cenato a Fussen.
4° giorno: relax in riva al lago a Schwangau, pranzo a Fussen, ultimi acquisti e ...ritorno a casa!


Condividi questo articolo se ti è piaciuto...