Grecia del Nord e Monte Athos

località: salonicco, ouranopoli, monte athos
stato: grecia (gr)

Data inizio viaggio: sabato 1 gennaio 2005
Data fine viaggio: sabato 1 gennaio 2005

Questo Tour è parte integrante di un viaggio che comprendeva anche Yugoslavia (Serbia-Montenegro-Voivodina-Kosovo), Macedonia e Bulgaria effettuato con la mia Fiat Tipo.
Giunto in Grecia settentrionale dal confine macedone di Niki, transitando per Edessa ho raggiunto salonicco. Visitato la Città con parti di mura, antiche costruzioni bizantine, Chiese ortodosse vecchie e nuove, torre sul porto, lungomare. La sera partenza per la punta più orientale delle tre in cui si dirama la parte meridionale della penisola Calcidica. Sosta a ouranopoli, piccola località balneare con una spiaggetta dove termina la strada e dove ho dormito in un affittacamere. Poco a sud ha inizio infatti la Repubblica Monastica Ortodossa del monte athos dove non esistono strade carrozzabili, dove non si fa uso di orologi ma ci si regola con il sole, dove non c'è corrente elettrica e dove non possono entrare le donne. Per raggiungerla, dopo aver ottenuto il permesso dalle locali autorità, ho preso il traghetto che fa spola da ouranopoli a Dafni. Da qui parte l'unica strada della Repubblica, ovviamente sterrata, che ho percorso con un vecchio bus fino alla "Capitale" Karies, uno sparuto gruppo di case intorno ad un Monastero. Il monte athos è una verde montagna affacciata sul Mediterraneo dove sono ubicati numerosi Monasteri in rappresentanza delle varie Nazioni che hanno abbracciato la religione Ortodossa. Dopo aver visitato un paio di questi Monasteri ho dormito in quello rumeno. Dopo aver mangiato nel refettorio ospite dei Monaci, ho dormito in una spoglia camera illuminata dalla luce di una candela. Il mattino seguente sveglia all?alba e proseguimento a piedi sui sentieri del monte insieme ad un gruppetto di fedeli greci. Durante il percorso si incontrano gli anacoreti, monaci che hanno scelto una vita solitaria di penitenza, qualcuno vive in case isolate, altri su un cucuzzolo irraggiungibile, alcuni di loro possono essere avvicinati per pregare insieme. Il sentiero mi ha condotto in un bel Monastero che domina il mare dall'alto di un promontorio. Da questo incantevole luogo ho preso il battello per Dafni e da qui il traghetto per ouranopoli. E' bello fiancheggiare la penisola, ti permette di vedere numerosi Monasteri ogni uno dei quali porta i segni architettonici della Nazione di riferimento. Da ouranopoli ho ripreso la vettura e mi sono diretto a Nord dormendo in un Hotel nei pressi di Sidirokastro ed entrando in Bulgaria dalla frontiera di Promahonas.
Assolutamente da non perdere: monte athos
Per ulteriori notizie sulla Grecia vedi TOUR IN Grecia e ATENE E DINTORNI.
Per entrare nel monte athos occorre essere in possesso di un permesso richiesto tramite il Consolato Italiano di salonicco e rilasciato dopo circa un anno dalla Prefettura di questa Città. Prima dell?ingresso bisogna recarsi ad un ufficio presso l'imbarco di ouranopoli dove i Monaci rilasciano un visto per massimo cinque giorni. L'ingresso dei turisti nel monte athos è regolamentato e contingentato. Non è assolutamente possibile l'ingresso di persone di sesso femminile.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...