L'Irlanda di Daniele Somenzi

stato: irlanda (ie)

Data inizio viaggio: sabato 1 gennaio 2000
Data fine viaggio: sabato 1 gennaio 2000

Irlanda
Nicola ed io partiamo con British midland da Nizza in Francia con destinazione Londra Heathrow, per poi prendere la coincidenza per Dublino, il secondo volo devo dire che mi ha sballato un po, traballava verso l'atterraggio e mi ha scombussolato un po la digestione.
Piove e,non è il massimo come benvenuto per un posto nuovo che visiti.
Prendiamo la solita auto a noleggio, questa volta una nissan micra, e partiamo subito per un giretto fuori città.
il mare è molto in'ospitale e mosso oltre che sporco, sembra quello del cinquale d'inverno.
Alla sera entriamo In Dublino e ci troviamo un ostello per la notte, poi usciamo a fare 4 passi e Nicola mi tira dentro in un locale di lesbiche e ghey,se si scrive cosi.
Mamma mia che strano vedere che 2 uomini si baciano, però ho apprezzato le due ragazze accanto a me che facevano lo stesso, ho pensato dentro ci me ;che spreco,
Nei pub della citta, alla sera scorrono fiumi di birra, che tradizione distorta della vita, per diventare allegri prima bisogna distruggersi il fegato e poi divertirsi senza cognizione.
Ma non ci si puo divertire anche senza alcool o fumo?, basterebbe spendere i soldi delle sigarette spinello o quel che è e degli alcolici, in un bel biglietto aereo ed ecco fatto.
La mattina seguente un pallido sole, ci viene sul muso all'orizzonte mentre guido verso sud e da molto fastidio. prati ovunque ,a Cork,entro in un'agenzia viaggi per chiedere quanto costa il biglietto aereo per il Vietnam, magari dall'Irlanda costa molto meno che dall'Italia, ma cosi non è e proseguiamo dove dormiamo in una guest house nei pressi di Killarney.
Le alte scogliere di Moher sono una bella attrazzione, proprio vicino il precipizio un piccolo ruscellino, viene spinto verso l'alto dal forte vento che proviene dal basso. qui dentro una casetta di souvenirs, sia io che nicola troviamo in un grande libro dei cognomi, il suo e anche il mio, ma pensa te.
Proseguiamo fino a Shannon dove c'è anche un famoso aeroporto dove molte compagnie aeree in passato, prima di fare la grande traversata per gli Stati uniti, si fermavano per rifornire, essendo l'ultimo baluardo d'europa escludendo l'islanda.
A Galway, decidiamo di non andare fino a Belfast, troppo lontano e tagliamo a destra verso la capitale,dove a sera ri siamo allo stesso ostello.
Conclusione, l'Irlanda non mi è piaciuta,e dubito ci tornerò mille volte meglio ,la Nuova zelanda. Il volo della British midland atterra a Nizza dopo un cambio a londra, alla sera, dove la mia fiat Tipo ci aspetta nei parcheggi carissimi.
ciao ciao

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...