Maremma : ITALIA

iaronob : europa : italia : toscana : porto santo stefano, orbetello, porto ercole, capalbio
viaggiatore non registrato . iscriviti e fai parte della più grande community di viaggiatori . sei registrato? effettua il login

Diario di viaggio ITALIA ITALIA
Maremma

Porto Santo Stefano, Orbetello, Porto Ercole, Capalbio

Spiaggia della Feniglia
foto inserita il
12 Sep 2014 21:02
Spiaggia della Feniglia
Pagine 1
caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

Maremma

Località: Porto Santo Stefano, Orbetello, Porto Ercole, Capalbio
Regione: Toscana
Stato: ITALIA (IT)
0

Data inizio viaggio: sabato 3 agosto 2013
Data fine viaggio: sabato 10 agosto 2013

Con solo una settimana a disposizione, abbiamo scelto di rimanere abbastanza vicini a Bologna per non sprecare tempo in spostamenti lunghi e goderci al massimo spiaggia e sole. La scelta è caduta così sulla Toscana e più precisamente nella zona della Maremma e dell'Argentario. Tre famiglie con figli adolescenti tutti insieme in una villona da 9 posti situata sul tombolo della Giannella a pochi km da Porto Santo Stefano.
La scelta delle spiagge è stata dettata dai ragazzi per cui abbiamo preferito spiagge lunghe e sabbiose come la lunghissima e bellissima spiaggia di Feniglia raggiungibile anche con una bella passeggiata o in biciclettata, all'interno della pineta. Da notare che attraverso la pineta si puó raggiungere una parte di spiaggia dedicata ai cani e alle "loro famiglie".
La scelta dei luoghi da visitare è stata invece dei genitori e così tra un bagno e l'altro abbiamo visitato alcuni dei borghi più belli della zona come Pitigliano, Capalbio e Sovana. La prima, scavata nel tufo mostra tutta la sua importanza sin dai tempi antichi mettendo in evidenza il suo acquedotto romano e alcuni scavi tra le viuzze medievali piene di atmosfera. La seconda, Capalbio, circondata interamente da mura e torri trasporta il visitatore nel passato, tra vicoli, scalinate e percorsi sui bastioni.
Oltre alla spiaggia di Feniglia, degne di nota anche "la torba" vicina a Capalbio con la sua sabbia ferrosa e scura che già alle 10 di mattina è inaffrontabile senza ciabatte!
Bella e selvaggia la spiaggia all'interno del parco della Maremma, a Marina di Albarese, dove ci si può cimentare nella costruzione di capanne per ripararsi dal sole, usando i tanti tronchi che si trovano sulla spiaggia, portati dal mare.
È consigliabile lasciare l'auto al centro visite del parco e prendere la navetta che in 10 minuti porta fino alla spiaggia attraversando il parco, con mandrie di cavalli liberi e mucche al pascolo.
Essendo poi in zona, non è mancata nemmeno la puntata a alle Terme di Saturnia per un pomeriggio in po' diverso dal solito.
Le spiagge del Monte Argentario invece, se pur belle, selvagge e nascoste, non si sono rivelate adatte alle necessità dei nostri ragazzi che hanno brontolato una mattina intera perché nella spiaggia di sabbia e sassi di "Spiaggia Lunga" non è stato possibile giocare a pallone.... A loro discolpa bisogna anche dire che avendo preso una mattinata con mare mosso, non è stato possibile nemmeno passare tempo in acqua per via dei sassi a riva che, per la forza delle onde, ti colpivano alle caviglie e agli stinchi alla stregua di un terzino accanito di una squadra di calcio!
La cala è anche abbastanza riparata dal vento e così dopo mezza giornata di caldo soffocante senza nemmeno il sollievo di un bagno, ce ne siamo andati, lasciando il posto a chi sicuramente avrà apprezzato più di noi la tranquillità e la bellezza di questa insenatura. Le serate le abbiamo passate tra una pizza e qualche “vasca” lungo le vie di Porto Santo Stefano e Porto Ercole che incastonate nella montagna e con le loro fortezze e casette illuminate e riflesse, si prestano ad essere fotografate da ogni punto di vista.
La strada del ritorno è stata alleggerita dalla sosta a San Galgano, per la visita della Cappella di Montesiepi con la spada nella roccia piantata dal Santo a testimoniare la rinuncia a tutti i suoi beni terreni e poco più avanti, alla bellissima e suggestiva Abbazia di San Galgano.
Questa Abbazia costruita nel 1218 dai Monaci Cistercensi, oggi si presenta senza tetto e questo la rende particolarmente affascinante e suggestiva dando la sensazione che le mura si protendano verso il cielo.
Noi invece, protesi verso casa, salutiamo il mare e le nostre brevi vacanze!

Translate this travel in english, by Google uk

Tutela e copyright dei viaggiatori: ogni riproduzione non autorizzata dall'autore del seguente materiale testuale e fotografico è vietata per scopi diversi da quelli personali


Spiaggia della Feniglia

Marina di Albarese spiaggia

Spiaggia Lunga Argentario

Porto a Porto S.Stefano

Porto Ercole

Capalbio

Capalbio vicolo

capalbio piazzetta

Pitigliano

scorcio Pitigliano

Sovana piazza

Sovana scorcio

Abbazia

Abbazia.
Loading...
Per inserire una tua domanda o commento su questo viaggio devi essere registrato.
Puoi farlo in questa pagina.
Se sei già registato, effettua il login

Come giudichi la qualità dei contenuti di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

Come giudichi la qualità delle foto di questo viaggio?


Scarsa       Ottima

ricerca viaggi america america centrale america del sud africa europa medio oriente asia oceania
registra

il profilo di: iaronob

  • Ilaria
  • Età 19768 giorni (54)
  • Bologna

Contatti

La mappa dei miei viaggi

Il feed RSS dei miei viaggi

>