Roma

località: roma
regione: lazio
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: martedì 1 gennaio 2008
Data fine viaggio: martedì 1 gennaio 2008

Sono stato molte volte a roma per turismo, lavoro o di passaggio.
Una volta però ho soggiornato tre giorni a roma per approfondirne la visita, rivedendo ciò che avevo veduto in passato e aggiungendo a questo ciò che ancora non avevo visto.
Ero con la mia Compagna e un paio di amici e arrivammo al mattino in treno alla stazione Termini, dopo aver preso alloggio in un hotel di un istituto religioso fuori dal centro andammo a visitare le Terme di Caracalla, resti mastodontici degli antichi bagni romani che conservano ancora significative architetture e volte. Ti senti piccolo davanti a tanta imponenza e cerchi di immaginare frigidarum e tepidarium affollati. Poche centinaia di metri e si è al Circo Massimo, ampio spazio a prato dove si intravede la fisionomia della struttura, ci limitiamo a vederlo dalla strada. Da qui passeggiamo verso lo splendido Arco di Costantino che precede il più celebre monumento italiano, il Colosseo, del quale visitiamo pure l'interno. Saliamo sulla collina che ospita la Domus Aurea purtroppo chiusa e torniamo al Colosseo per percorrere la via dei Fori, uno spettacolare itinerario archeologico immersi in una selva di edifici civili e religiosi più o meno conservati. Si susseguono archi, templi, basiliche paleocristiane,palazzi di giustizia e in fondo dove il passato si fonde con il presente, il Campidoglio. Ci si giunge dal foro con una scalinata, il colle ospita il Comune di roma e i Musei Capitolini che visitiamo immergendoci in un tripudio di arte romana tra busti di imperatori, colonne, bassorilievi. Dall'elegante Piazza del Campidoglio al centro della quale si trova la statua equestre del Marco Aurelio una scalinata passando a fianco alla spoglia Chiesa di Santa Maria in Aracoeli conduce nei pressi del memoriale a Re Vittorio Emanuele II, imponente costruzione in marmo bianco su cui trova posto il monumento al milite ignoto dove arde una fiamma perenne sorvegliata da militari in alta uniforme. Siamo in Piazza Venezia dove dal terrazzo dell'omonimo palazzo durante il ventennio fascista parlava Benito Mussolini. Da qui Via del Corso porta in poco tempo ai Palazzi che ospitano Camera dei Deputati e Senato. Percorrendo il corso si vede Piazza Colonna e con una veloce deviazione si raggiunge la monumentale Fontana di Trevi, bellissima. Raggiungiamo poi Piazza di Spagna con al centro la fontana del Barcaccio da cui parte la spettacolare scalinata che sale alla Chiesa di Trinità dei Monti. Dalla Piazza inizia la famosa Via Condotti nei pressi della quale prendiamo un taxi che ci conduca in hotel. Il giorno dopo lo dedichiamo alla visita dello Stato Vaticano (vedi itinerario relativo). Al rientro da Città del Vaticano percorriamo la bella Via della Conciliazione da cui si osserva una splendida prospettiva di Piazza San Pietro poi entriamo nelle prigioni ospitate in Castel Sant'Angelo salendo fin sulle torri. Proseguiamo per la vasta Piazza Navona circondata da belli edifici, quindi al Pantheon, l'unico monumento romano rimasto quasi intatto e ancora utilizzato, vi sono le tombe sabaude. Da qui con una lunga passeggiata al Foro di Traiano preceduto dalla bella colonna. Non entriamo perchè è sera ma dalla strada è possibile vedere tutta l'imponenza di questi scavi archeologici che occupano una vasta area che si sviluppa fin su un colle circostante. Abbiamo quindi preso un taxi, andando verso l'hotel abbiamo siamo passati di fronte alla Bocca della Verità e al Teatro Marcello. Il giorno successivo è stato dedicato alla visita della Cattedrale di San Paolo e all'esterno di San Giovanni in Laterano raggiunti entrambi in metro. Da San Giovanni con un taxi percorrendo la Via Appia Antica, alcuni tratti della quale sono in ciottolato e dove spesso si trovano resti archeologici, abbiamo raggiunto una delle catacombe visitandola. Scendendo nei cunicoli ci si rende conto di quanto sia stato difficile per i primi cristiani nascondersi in queste città sotterranee. Risaliamo la Via Appia Antica poi proseguiamo per la Stazione Termini dove con il treno rientriamo a casa.
Qualche hanno dopo ancora con la mia Compagna e il nostro bambino ho rifatto un tour di roma. Essendo con il piccolo ci siamo soffermati su attrazioni che potevano interessare anche a lui. Abbiamo visitato Villa Borghese in pedalò, lo Zoo e il Museo dei Bambini. Siamo pure tornati in Piazza San Pietro e ho fatto vedere le tombe dei Re nel Pantheon a mio figlio.
Seppur molto esauriente questo viaggio non mi ha certamente premesso la visita completa di roma, del resto molte cose già le conoscevo, a 18 anni c'ero stato un pò di tempo e avevo esplorato il quartiere di Trastevere, l'isola Tiberina, Piazza del Popolo, il Parco di Villa Borghese. Da ragazzo ero stato ricevuto con una delegazione del mio paese dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini in Quirinale, Avevo lavorato per il Ministero degli Esteri dentro la Farnesina, Sono partito alcune volte in aereo da Fiumicino. Sono stato ricevuto un paio di volte alla sede centrale della Rai in Viale Mazzini e in quella di Via Teulada. Sono stato all'interno dei Palazzi che ospitano la Camera dei Deputati e il Senato(in quest'ultimo anche nell'emiciclo).
In generale credo di aver visto roma abbastanza bene anche se conoscerla a fondo è praticamente impossibile.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...