Bënuni te Gherdëina!

località: santa cristina (bz), braies (bz), san candido (bz), passo pordoi (tn/bl), ortisei (bz), colfosco (bz), passo gardena (bz), merano (bz)
regione: trentino alto adige
stato: italia (it)

Data inizio viaggio: sabato 26 giugno 2010
Data fine viaggio: domenica 4 luglio 2010

per il secondo anno consecutivo torniamo in val gardena, più precisamente a santa cristina. lo scorso anno
siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla struttura alberghiera (trovata per esclusioni progressive) che ci concediamo un bis. non solo, quest'anno trascorreremo parte della vacanza con i nostri amici Magda, Pino e la piccola Alessia. anche per loro un doveroso bis dopo essersi fidati lo scorso anno dei nostri commenti entusiasti sulla struttura. il programma è tutto un programma: gastronomia, centro benessere e passeggiate senza meta precisa.

Programma di Viaggio
sab 26 > mattina partenza per santa cristina; pomeriggio arrivo & wellness
dom 27 > mattina lago di braies; pomeriggio san candido, chiusa di rio pusteria & wellness
lun 28 > mattina/pomeriggio: ciclabile san candido > lienz
mar 29 > mattina passo pordoi e sass pordoi; pomeriggio wellness
mer 30 > mattina monte pana; pomeriggio monte pana & wellness
gio 01 > mattina/pomeriggio alpe di siusi e malga contrin; pomeriggio wellness
ven 02 > mattina parco animali colfosco; pomeriggio passo gardena + calcetto/wellness
sab 03 > mattina fabbrica moser + castel trauttmansdorf; pomeriggio castel trauttmansdorf + wellness
dom 04 > mattina partenza per roma; pomeriggio arrivo a casa

www.valgardena.it
www.valgardena-active.com
www.hoteldiamant.it
Recensione su: www.tripadvisor.it/members/CAT-TEO-DVD

GRAZIE a Magda e Pino per aver condiviso con noi questa vacanza all'insegna del relax e del buon cibo.
GRAZIE ad Alessia per le bisbocce, i tuffi e le merende condivisi con a Matteo e per aver pazientemente
accettato gli abbracci i baci e le carezze offerti a profuzione.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

VAL PUSTERIA

domenica 27 giugno 2010

LAGO DI BRAIES
Per raggiungere il lago, si prende lo svincolo per la Val di Braies, tra i paesi di Monguelfo e Villabassa in Alta Pusteria.
Dopo aver percorso alcuni chilometri si inontra l'unico bivio, e si prende la strada in direzione del lago. Dopo aver passato i villaggi di Ferrara e San Vito, si arriva al parcheggio (a pagamento nella stagione turistica), dove si trova un grande albergo-ristorante. Partendo dalla piccola cappella sulle rive del lago si compie un breve giro attorno alla "Perla delle Dolomiti" con la famosa Croda del Becco che si specchia nelle sue acque. Il percorso sulla sponda occidentale è piano e largo, mentre sulla sponda orientale è ripido e stretto, costituito da scale e passerelle in legno molto suggestive. Con una breve deviazione (circa 20 min. di cammino) si può arrivare alla Malga Foresta ove è possibile degustare o acquistare prodotti tipici. Per chi non volesse camminare
c'è la possibilità di noleggiare delle barche.

www.timetotravel.it

SAN CANDIDO
San Candido si trova nel cuore del Parco Naturale delle Dolomiti di Sesto (Alta Val Pusteria). La visitiamo in un caldo pomeriggio domenicale in un'atmosfera da film western (ovviamente di Sergio Leone) con strade e silenti. La località è integrata nel percorso della pista ciclabile della Val Pusteria,
che porta fino a Lienz (vedi Lienz via Loacker), approfittiamo quindi della sua vicinanza al Lago di Braies per verificare le informazioni sulla ciclabile che abbiamo reperito in precedenza sul web.

CHIUSA RIO PUSTERIA
La Chiusa di Rio Pusteria (Mühlbacher Klause), fortezza del 15° secolo, chiudeva la Val Pusteria ad ovest. Si trova poco sopra la confluenza della Rienza nell'Isarco, vicino al paese di Rio di Pusteria (BZ). E' il simbolo del comune mercantile Rio di Pusteria.
Orario d'apertura:
Da giugno a settembre: aperto ogni giovedi dalle ore 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle ore 18.00
Visite guidate (45 min): ogni giovedì da giugno ad ottobre alle ore 10.00, 14.00 e 16.00
noi ci passiamo di domenica pomeriggio quindi possiamo solo vederla dall'esterno. peccato. ci sarebbe veramente piaciuto fare un giro al suo interno.

CICLABILE della PUSTERIA

lunedì 28 giugno 2010

vedi il viaggio Lienz via Loacker (Austria).

PORDOI

martedì 29 giugno 2010

PASSO PORDOI & SASS PORDOI
Raggiungiamo il Passo Pordoi non tanto per il momnumento a Fausto Coppi (malgrado l'exploit della san candido > lienz) quanto per la spettacolare Funivia Sass Pordoi. La Funivia con un unico balzo raggiunge i 2950 msl in quattro minuti. Poco meno di 900 metri di dislivello per ritrovarsi di fronte ad un panorama mozzafiato. lo scorso anno una fitta nebbia sul Sass Pordoi non ci permise la vista desiderata. quest'anno ritentiamo e come dice la cartina delle caramelle siamo stati più fortunati. ci andiamo in una giornata soleggiata e splendida al tal punto che ci "avventuriamo" fino al Rifugio Forcella
Pordoi con l'intenzione di raggiungere il Rifugio Boè (sentiero 627A). purtroppo il sentiero è ricoperto di neve che non ci permette una camminata sicura (il sentiero è piuttostto stretto e la neve tutt'altro che compatta). inoltre Matteo è in preda ad una "fatica di gambe" tattica che ci suggerisce un dietrofront verso un'attività certamente più simpatica per il nostro soldo di cacio: il lancio delle molliche di pane agli affamati uccelli.

MONTE PANA

mercoledì 30 giugno 2010

www.maneggio-montepana.com

ALPE di SIUSI

giovedì 1 luglio 2010

Come indicato dal nome l'Alpe di Siusi è una zona dove viene praticato l'alpeggio divisa in numerosi appezzamenti da cui i contadini ricavano fieno per i propri masi situati a valle. E' la più vasta d'Europa. Lo scorso anno ci eravamo già stati con zio Alex, ma la nostra permamenza si era limitata al ristorante
del “Mont Sëuc”. Quest'anno ci torniamo anche su indicazione del nostro albergatore che ci consiglia una breve, ma molto panoramica, passeggiata (30 minuti circa) verso la Malga Contrin dove poter ovviamente mangiare e dotata di giochi per i bimbi. la scelta si rivela davvero azzeccata. l'alpe di siusi si presenta ai nostri occhi così come descritta nel sito web:
"Incanta per il panorama avvolgente e la sontuosità delle sue montagne, per la morbidezza delle sue pendenze, per la sua fioritura spumeggiante, per i profumi e gli odori". la permanenza alla malga risulta piacevole sopratutto per il "Kaiserschmarren" (DVD) e per le fragole con yogurt fatto in casa (CAT). il buon Matteo salta a piè pari il pranzo: è troppo impegnato a giocare con la betoniera gigante nella sabbia.

www.alpedisiusionline.it

COLFOSCO

venerdì 2 luglio 2010

PARCO ANIMALI COLFOSCO
Ci andiamo su indicazione di una famiglia ospite dell'albergo. In questo parco, realizzato all'ombra degli alberi di un bellissimo bosco all'entrata del paese di Colfosco (Alta Badia), si trovano strutture "interattive" in legno ed anche diversi animali. Gli animali presenti nel parco sono animali da fattoria (conigli, caprette, galline, pony). Tra le infrastrutture del parco c'è un mulino ad acqua perfettamente funzionante ed un forno
per il pane dove durante il periodo estivo viene organizzato settimanalmente un pomeriggio sul tema "dal frumento al pane". Al centro c'è un piccolo stagno con piccolo ponte di legno che lo attraversa. Molto apprezzata da Matteo ed Alessia è stata la struttura chiamata "Tors". Quattro piccole torri rosse collegate tra loro da un divertente percorso protetto da reti. Durante la stagione estiva il parco è aperto tutti i giorni e l'accesso è gratuito.

MOSER & TRAUTTMANSDORFF

sabato 3 luglio 2010

MOSER
Partiamo da Roma con l'intento di visitare questa fabbrica. E ci attrezziamo a dovere. Bustoni frigoriferi e ghiaccio secco per il viaggio di rientro. In camera abbiamo un piccolo frigo per il passaggio intermedio della preziosa merce. Un paradiso per buongustai..!

www.moser.it

TRAUTTMANSDORFF
Magda e Pino ci progongono una gita ai Giardini di Castel Trauttmansdorff e noi accettiamo volentieri. Lussureggianti e variopinti giardini con forma naturale ad anfiteatro raccolgono oltre 80 ambienti botanici con piante da tutto il mondo. Ma i Giardini di Castel Trauttmansdorff ospitano anche (e sopratutto per la bella Alessia) il "castello della principessa Sissi". Ci andiamo in una torrida giornata (scopriremo poi essere stata la più calda dall'inizio dell'estate) dove la ricerca di ombra e refrigerio è stata il filo conduttore di tutta la visita. Peccato perchè con una temperatura più ragionevole avremmo goduto al meglio del Giardino stesso che risulta comunque molto bello. Il Castel Trauttmansdorff è notevole. Al nostro ritorno leggiamo nel sito che è stato nominato nel 2006 per l’European Museum Award. Non a caso era già entrato
di diritto nella nostra personalissima classifica "Best Museum visited". Abbiamo anche la fortuna di trovare una Esposizione speciale 2010: "Profumi divini e odori infernali!". Insolita e avvincente esposizione temporanea, in parte interattiva, introduce i visitatori (e sopratutto i loro nasi) nel magico
mondo dei profumi.

Da evitare: Ristorante Schlossgarten
La lingua italiana è un'optional. il succo di mele del contadino è una volgare imitazione di quello vero. la coppa di gelato al cioccolato ha subito la metamorfosi in gelato al caffé.

www.trauttmansdorff.it