Tour della Norvegia

località: moss, oslo, trontheim, bodo, vaeroy, tromso, mageroya, capo nord, karasjok
stato: norvegia (no)

Data inizio viaggio: sabato 1 gennaio 2005
Data fine viaggio: sabato 1 gennaio 2005

Questo Tour è parte integrante di un viaggio molto più ampio realizzato con biglietto ferroviario InterRail comprendente anche l'attraversamento di Svizzera, Germania Occidentale, Danimarca, Finlandia, Svezia, Germania Orientale, Cecoslovacchia, Ungheria, Yugoslavia, Bulgaria e Turchia europea con visita a molte Città durante il percorso.
Sono giunto in serata in Norvegia con traghetto Frederikshavn (Danimarca)-moss. Pernottamento in piccolo ma elegante Hotel del centro e al mattino seguente proseguimento in treno per oslo.
Nella Capitale percorrendo Karl Johans gate fino ai giardini e al Palazzo Reale, a seguire il Municipio e il lungoporto dove bancarelle vendono buonissimi panini farciti di gamberetti. In nottata ho viaggiato in treno fino a Trondheim dove sono giunto il mattino dopo. Visitata la Città con una bella Cattedrale gotica e alcune caratteristiche case di legno. Nei pressi su una collina trascorso il pomeriggio all'interno del bel Museo Etnografico all'aria aperta. Qui si trovano ricostruzioni di case e ambienti da tutta la Norvegia come una tipica Chiesa di legno, la Stavkirche dove ho assistito alla celebrazione di un matrimonio. All'interno del Museo ci sono anche esposizioni come quella sulla storia degli sci, inventati da queste parti. La strada che riconduce in Città offre una bella panoramica sul fiordo di trontheim. Da qui ho ripreso un treno notturno per bodo, Città moderna da cui parte una piccola imbarcazione per l'isola di vaeroy dove sono giunto in serata dopo una sosta al vicino arcipelago di Rost. Il Capoluogo della piccola isola, Sorvaeroy, è uno sparuto gruppo di case lignee affacciato sul porticciolo e circondato da strutture che servono per l'essiccazione del pesce. L'isola è montuosa e selvaggia, sorvolata in continuazione da stormi di uccelli. Dopo aver dormito in una tipica casina il giorno dopo mi sono svegliato con l'isola tormentata da una fitta pioggia e avvolta dalla nebbia per cui è stato impossibile uscire se non la sera per riprendere la barchetta per bodo. Da questa Città si può proseguire a Nord solo con autobus e così ho fatto fino a tromso. In effetti a Narvik, Città da dove ho transitato, c'è una linea ferroviaria ma arriva dalla svedese Kiruna. Il viaggio per tromso attraversa regioni desertiche girando intorno a fiordi o superandoli con un breve passaggio in traghetto. Ogni tanto sulla strada si trova qualche stazione di servizio con ristoro o un piccolo gruppo di case variopinte. tromso è invece una vera Città posta su un'isola e collegata al continente da un lungo ponte. Ho girovagato per il moderno centro fino a tarda notte senza mai vedere il buio, perché qui il sole non tramonta mai, poi ho dormito in una piccola casina di legno in un Camping sulla parte continentale. Il giorno seguente breve giro della Città e partenza con bus per l'estremo Nord. Ormai il percorso è in piena terra lappone e ogni tanto si vede qualche locale abitante vestito con il tipico indumento di questo popolo. Tra mare e montagne spoglie di vegetazione raggiungiamo un Motel presso Alta dove dormo. Il giorno successivo il bus mi scende a Kalfjord e da qui in traghetto all'isola di mageroya dove trovo alloggio in un villaggio turistico con casine di legno. Qui perdi la cognizione del tempo, non sai mai quando è giorno e quando è notte. Raggiungere capo nord, nonostante il filmato che viene proiettato nel locale Centro, è solo una meta simbolica anche perché il punto più settentrionale d'Europa è avvolto nella nebbia e non si vede niente. Aspetto comunque una mezzanotte senza sole e torno al villaggio per dormire. Il giorno seguente traghetto per Kafjord e pernottamento a karasjok, la cittadina dell'interno considerata Capitale dei lapponi norvegesi dove si devono combattere gli insetti che a migliaia cercano di avventarsi sugli uomini. Nel Campeggio dove dormo in un cottage è praticamente impossibile star fuori senza essere fortemente infastiditi da questi piccoli esseri volanti. Il mattino seguente prendo il bus per la Finlandia che raggiungo dalla frontiera di Karigasniemi.
Assolutamente da non perdere: questo viaggio che offre paesaggi inconsueti. capo nord è solo la meta da raggiungere ma è forse la parte meno interessante del viaggio. Una particolare segnalazione meritano comunque trontheim, l'isola di vaeroy e quella di mageroya. Un Tour in Norvegia dovrebbe comprendere anche le isole Lofoten e Vesteralen per cui vi rimando insieme ad ulteriori dettagli sul Paese all'itinerario Norvegia Olimpica.



Condividi questo articolo se ti è piaciuto...