La Norvegia di Daniele Somenzi

stato: norvegia (no)

Data inizio viaggio: giovedì 1 gennaio 2009
Data fine viaggio: giovedì 1 gennaio 2009

Norvegia
Il Volo lufthansa ci porta da Francoforte ad Oslo, siamo Io Vanni e nicola, appena atterrati capiamo che l'aeroporto è nuovo di zecca, subito prendiamo gia a buio il supertreno che parte direttamente dall'aeroporto per raggiungere Oslo, dove dopo una tappa di 4 ore con passeggiata per le vie del centro, proseguiamo per tutta la notte verso trondhaim. dove arriviamo la mattina seguente. Qui la neve la fa da padrone, il ghiaccio sui marciapiedi viene cosparso dalla ghiaia per non scivolare, certe persone hanno i tacchi girevoli con i chiodi da neve. e le vecchiette si fanno aiutare de delle specie di slitte.
La nave della urtiguthen che ci doveva ospitare per 3 giorni e 2 notti, è partita dal porto con tre ore d'anticipo, lasciandoci con i regolari biglietti gia pagati, a piedi, allora dopo l'errore commesso, hanno riparato facendoci partire con un volo per raggiungere la nave ferma al porto successivo. finalmente a sera siamo a bordo.
La navigazione tra i fiordi norvegesi è spettacolare, l'unico handicap, è che c'è sempre nuvoloso, Arriviamo dopo molte fermate alla città di Tromso, al nord, dove sbarchiamo e immediatamente ci mettiamo su un pullman per la via del ritorno.
L'autista guida a 80 all'ora sul ghiaccio, da noi non si potrebbe, saresti subito fuori strada.
Là è possibile grazie al ghiacciuo molto secco, e naturalmente alle ruote chiodate.
Fa buio molto presto, siamo in autunno e le ore di luce sopra il circolo polare artico, sono poche.
Il bus viene imbarcato anche su un traghetto,per portarci dall'altra parte del lago, piu avanti, il giorno dopo, proseguiamo con lo scanrail e in treno raggiungiamo Lillehammer e poi Oslo, per reimbarcarci sul volo che via francoforte ci porta in Italia. ciao

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...