Formentera? Una piacevola sorpresa

località: formentera, ibiza
stato: spagna (es)

Data inizio viaggio: mercoledì 12 luglio 2006
Data fine viaggio: mercoledì 19 luglio 2006

Formentera? Piacevole sorpresa
Il viaggio di Olga
Ero già stata a Formentera con due amiche nel 1996, per una sola giornata, all'insegna del sole, del mare e del naturismo. Allora avevamo fittato le bici ed alternavamo una piacevole pedalata a contatto con la natura, con un bagno ristoratore nelle splendide spiagge. Alla sera però avevamo fatto ritorno ad Ibiza, perchè l'isola offriva pochissime possibilità di alloggio, portandoci però nel cuore l'immagine di un'isola selvaggia con una natura ancora incontaminata dalle orde barbariche dei turisti mordi e fuggi.
Quando lo scorso anno abbiamo fatto ritorno ad Ibiza, nel mese di luglio, sull'onda delle varie veline e calciatori, abbiamo deciso di fare una puntatina di due giorni a Formentera. Appena giunti a La Savina abbiamo fittato due scooter ed abbiamo trovato alloggio in loco in un comodo residence; iniziava così la nostra riscoperta di Formentera.
Ci ha immediatamente colpito una differenza rispetto alla precedente esperienza a Formentera, i tre negozietti che fittavano bici, sono divenuti una trentina, e noleggiano ormai solo scooter, ..., l'invasione del turismo di massa è iniziata ...
Ci rechiamo quindi sui luoghi della memoria, le spiagge di Es Spalmador, Illetas, Mijorn, e Ses Salinas. Con immenso piacere ritroviamo spiagge ben tenute, con una natura selvaggia ben tutelata. Certo che il passeggio di milanesi e bresciane fighette, che approfittano del bagnasciuga per mettere in mostra il nuovo costume firmato rovina un pò la poesia dei posti, ma comunque il fascino delle acque cristalline resta intatto.
Dopo la giornata al mare ci siamo recate un pò prevenute all'aperitivo al chiringuito Blanco, splendido. A parte le poche fighette di cui sopra, si respira un'atmosfera unica. Il sole al tramonto, il mare turchese, la splendida musica di sottofondo, ed alcuni Mohjto nello stomaco, hanno reso la serata al Blanco indimenticabile. La serata l'abbiamo trascorsa in giro per Es Pujols, (Bananas, Neropaco e Xueno).
La mattina seguente abbiamo immediatamente prolungato il soggiorno a Formentera per altre due notti.
E così abbiamo trascorso cinque giorni fantastici a Formentera, girando l'isola in lungo e largo, scoprendo incantevoli calette, e spiagge tropicali. Abbiamo praticamente visitato tutti i chiringuiti (si scrive così?) dell'isola, ed i ristoranti più caratteristici (Fonda Pepe, non a caso è il migliore).
Al ritorno, ci restano le immagini di una vacanza unica, ma soprattutto il ricordo di un'atmosfera rilassante, unica ed inconfondibile. p.s. Ho trovato tante informazioni utili su www.formenteralive.altervista.org

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...