Tour Spagna - da Madrid a Barcellona

località: madrid, toledo, avilia, segovia, saragozza, lloret de mar, tossa de mar, barcellona
stato: spagna (es)

Data inizio viaggio: domenica 5 agosto 2007
Data fine viaggio: venerdì 17 agosto 2007

Viaggio in aereo EasyJet + auto di 12 giorni nella capitale e dintorni fino alla costa brava.
Consigli:
Madrid è una città pulita e facilmente visitabile con i mezzi, Barcellona invece è meglio se la girate in auto perché molto estesa e oltre ai mezzi dovete camminare molto. Per raggiungere le altre località non potete fare a meno dell’auto
• Paella e sangria sono ottime ovunque, per il resto no comment… meglio se vi fermate in un ristorante greco, turco… ecc.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...

Arrivo a Madrid

domenica 5 agosto 2007

Alle 7.00 siamo a Malpensa ed in perfetto orario partiamo per Madrid con Easyjet. Tutto va per il meglio solo che in aeroporto non troviamo un bus per la città quindi prendiamo un taxi che per 25€ ci porta all’hotel. Siamo proprio in centro, quindi depositati i bagagli andiamo a pranzo e poi iniziamo a farci un giro per le vie attorno a Plaza Mayor. Successivamente ci dirigiamo al Museo del Prado, davvero molto interessante. Quando usciamo si mette a piovere: meno male che qui doveva fare molto caldo… Tornati in hotel ci prepariamo e usciamo a cena in un ristorante lì accanto dove mangiamo una paiella eccezionale, la migliore del viaggio, poi facciamo un giro per il centro pienissimo di gente, bar e bancarelle.

Visita di Madrid

lunedì 6 agosto 2007

Fatta colazione ci dirigiamo alla Cattedrale S.Maria la Real de la Almudena, una chiesa terminata pochi anni fa e quindi molto bella, dove non c’è praticamente nessuno e quindi la visitiamo molto bene salendo anche in cima con la guida. Successivamente ci dirigiamo al Palazzo Reale che si trova lì affianco: è davvero enorme, ovviamente i reali non ci sono però si può in parte visitare e così ci aggreghiamo ad una comitiva di italiani con la guida per capirne di più. Proseguendo il nostro tour ci siamo diretti in Piazza di Spagna, un semplice parco con al centro la statua di Don Chischotte e Sancio Panza e qui ci fermiamo per mangiare un panino al jambon. Successivamente percorriamo la Gran Via ricca di negozi, locali e hotel, fino alla Puerta del Sol, dirigendoci poi al Parco del Buen Retiro dove ci fermiamo a fare un riposino su una panchina dal momento che il caldo ci aveva stremati. Questo parco è molto carino, oltre ad un laghetto artificiale dove i turisti noleggiano barchette a remi, c’è anche un’antica serra di vetro ormai inutilizzata con un laghetto davanti. Da lì con la metropolitana siamo andati a vedere la Plaza de Toros, non essendo aperta abbiamo fatto solo un giro attorno e poi siamo rientrati in hotel. La sera abbiamo cenato in Plaza Mayor e abbiamo assistito ad un concerto all’aperto.

El Escorial

martedì 7 agosto 2007

Questa mattina ci siamo diretti alla stazione dei pullman e abbiamo preso quello che ci ha portati ad El Escorial. Questa piccola cittadina è nota per la presenza del Monastero di S.Lorenzo, fatto costruire da Filippo II come pantheon dei re di Spagna. Si tratta di una costruzione così imponente che in lontananza sembra esistere solo lei su quel colle. Ritornati nel pomeriggio a Madrid siamo andati a vedere il famoso stadio Santiago Bernabeu riuscendo ad ammirarne l’interno dal balcone del bar a cui si accede dall’ ingresso. Infine abbiamo concluso la giornata girando un po’ per negozi e cenando in un grazioso localino.

Toledo

mercoledì 8 agosto 2007

La mattina siamo andati a ritirare l’auto al noleggio vicino alla stazione, purtroppo però avevamo la prenotazione per il pomeriggio e non c’è stato verso di averla prima. Quindi per far passare il tempo siamo andati a visitare il Museo Reina Sofia che si trova lì vicino e direi che è stato un bene perché non mi ero documentato abbastanza e quindi non sapevo che era ricchissimo di opere di Dalì, Mirò e Picasso, in particolare qui è esposta la Guernica, un’opera mastodontica, uno dei quadri più famosi di Picasso. Tornati alla stazione finalmente ci hanno consegnato la nostra Clio e siamo partiti in direzione di Toledo. Questo paese dista circa un’ora da Madrid ed è davvero molto bello. Cinto da mura antiche, siamo risaliti attraversando la Puerta del Sol fino a giungere a Piazza Zocodover, da qui siamo andati a visitare la Cattedrale gotica, davvero molto molto bella, la Sinagoga e l’Alcazar. Essendo abbastanza tardi abbiamo cenato lì e poi siamo rientrati a Madrid.

Avilia e Segovia

giovedì 9 agosto 2007

Fatta colazione e presa l’auto dal parcheggio (state attenti perché al centro di Madrid ci sono solo parcheggi a pagamento e sono carissimi, noi abbiamo pagato 25€ a notte!!!) ci siamo diretti a Segovia e a differenza del giorno prima abbiamo avuto qualche difficoltà perché non trovavamo l’uscita corretta dalla circonvallazione di Madrid. Segovia è famosa soprattutto per l’Acquedotto romano ancora funzionante, una struttura ad archi che vi accoglie all’ingresso della città. Abbiamo visitato la Cattedrale e l’Alcazar, quest’ultimo molto particolare, sembrava un castello della Disney. Dopo un panino veloce siamo partiti alla volta di Avilia. Anche qui abbiamo visitato la Cattedrale e ci siamo fatti un giro per negozi però la cosa che più ci ha colpiti è stato ammirarne la cinta di mura dal punto di osservazione perché questo paesino è famoso per essere l’unico al mondo ad avere ancora una cinta di mura perfettamente conservata. Nel tardo pomeriggio siamo rientrati a Madrid dove abbiamo cenato in uno dei tanti locali del centro.

Saragozza

venerdì 10 agosto 2007

Quest’oggi un po’ dispiaciuti siamo partiti da Madrid verso la costa del sol, tuttavia per evitare un lungo tragitto abbiamo deciso di fare tappa a Saragozza. Il viaggio è stato molto tranquillo, il paesaggio è abbastanza desertico e non ci si rende conto di essere in alta quota, solo la temperatura piuttosto bassa te lo fa capire. Arrivati a Saragozza e depositati i bagagli in albergo siamo andati a visitare Piazza Pilar dove, dopo un pranzetto veloce da dimenticare abbiamo visitato l’enorme Basilica di Nostra Signora del Pilar. Ad uno degli estremi della piazza si trova l’altra cattedrale di Saragozza, la Catedral de la Seo, che ha elementi in stile Mudejar e famosa anche per il Museo dei Tappeti. Successivamente abbiamo fatto un giro per il centro storico visitando il Museo di Picasso e poi ci siamo diretti alla fortezza, il Palazzo de la Aljaferia dove si può ammirare la Sinagoga e gli splendidi giardini interni. Rientrati in albergo ci siamo rinfrescati, poi siamo usciti di nuovo per la cena e ci siamo diretti nella parte moderna della città dove si trovano palazzi moderni e diversi ristoranti. Qui finalmente abbiamo trovato un ristorante Italiano dove abbiamo mangiato divinamente pasta fresca e pizza: ci voleva proprio!

Lloret de Mar

sabato 11 agosto 2007

Lasciata Saragozza ci siamo diretti a Lloret de Mar per goderci qualche giorno di riposo al mare. Purtroppo siamo finiti in una struttura enorme dove ci sono volute 2 ore per avere le chiavi della camera e parcheggiare l’auto. Vi lascio solo immaginare cosa c’era, gente di tutte le età e di tutte le razze, ragazzi che bussavano alla porta anche di notte, cena a buffet dove dovevi lottare per recuperare un po’ di cibo... insomma un casino! Il paese non è proprio così male, di giorno è praticamente deserto mentre di sera si popola di ragazzi ubriachi ed è meglio evitare certe vie.

Tossa de Mar

domenica 12 agosto 2007

Purtroppo avendo prenotato tardi ci siamo dovuti accontentare perché in altre località più belle e tranquille non c’era più posto, però quest’oggi ci è venuta una grande idea: abbiamo preso un battello e siamo andati a Tossa de Mar, situata a pochi chilometri da Lloret e qui ragazzi era tutto un altro mondo. Paesino tranquillissimo pieno di viuzze ricche di negozi e ristoranti a prezzi abbordabili dove abbiamo mangiato benissimo. Inoltre bella spiaggia e anche un castello da visitare. Così per 2 giorni siamo andati lì al mattino rientrando la sera.

Tossa de Mar

lunedì 13 agosto 2007

Come ieri

Barcellona

martedì 14 agosto 2007

Terminati i 3 giorni di mare ci siamo diretti a Barcellona. Dopo qualche difficoltà per trovare l’hotel abbiamo scaricato i bagagli e poi siamo andati a consegnare l’auto lì vicino. Purtroppo abbiamo sbagliato a non tenere l’auto fino all’ultimo giorno perché Barcellona è enorme e ci siamo stancati tantissimo a camminare… sarà per la prossima volta. Comunque per prima cosa ci siamo diretti su Las Ramblas partendo da Piazza di Catalogna e l’abbiamo percorsa per un po’, ammirando artisti da strada e bancarelle. Verso la metà della via abbiamo mangiato qualcosa e ci siamo diretti al quartiere antico Barrio Gotico per visitare la Cattedrale di S.Eulalia e successivamente ci siamo fatti un giro per negozi. La sera abbiamo preso la metropolitana e siamo andati alla Cittadella in un locale che ci avevano consigliato in hotel dove però abbiamo mangiato proprio male.

Barcellona

mercoledì 15 agosto 2007

Stamattina per prima cosa ci siamo fatti un giro al porto, da lì siamo saliti al Montjuic con la funicolare e abbiamo visitato il Museo militare ammirando dall’alto la città, poi a piedi ci siamo diretti alla Città Olimpica che però ci ha un po’ delusi essendo conservata piuttosto male. Abbiamo visitato la Fondazione Mirò, cioè il museo dedicato a questo artista, poi scendendo ci siamo diretti al MNAC, il Museo d’Arte Catalana, che però abbiamo trovato chiuso essendo ferragosto. Spiazzati siamo scesi fino a Piazza di Spagna e da lì ci siamo diretti al centro dove abbiamo visitato la Pedrera. Questa abitazione il cui vero nome è Casa Milà è una delle opere di Gaudì, ci siamo fatti un po’ di coda per entrare ma ne è valsa la pena perché ti permette di capire quanto fosse grande la genialità di questo architetto. Lì vicino si trova anche Casa Batllò che probabilmente è ancora più bella ma che non abbiamo visitato essendo davvero molto caro l’ingresso. Quindi ci siamo fatti un giro per negozi e poi siamo rientrati in albergo stremati dal lungo cammino. Nonostante la stanchezza siamo usciti per la cena e siamo tornati alla Cittadella andando però in uno dei locali che si trovano lungo la spiaggia. Stavolta abbiamo mangiato bene, però è stato un po’ caro.

Barcellona

giovedì 16 agosto 2007

Ultimo giorno a Barcellona e ancora un sacco di cose da vedere quindi per prima cosa ci siamo diretti alla Sagrada Familia, la cattedrale voluta da Gaudì e ancora in costruzione. E’ un’opera mastodontica, peccato che c’era una coda infinita per salire sulle torri e quindi ci siamo limitati a visitarne l’interno e il museo. Dopo una pizza da Pizza Hut che si trova lì vicino ci siamo diretti al MNAC e finalmente siamo riusciti ad entrarci. Di questo museo la cosa che più ci ha colpiti è stata la ricostruzione di alcune pitture asportate dai muri delle chiese originali e lì ricostruite come negli ambienti originali. Nel pomeriggio ci siamo diretti al Parc Guell, il parco costruito da Gaudì e in cui abbiamo visitato anche la sua abitazione. Purtroppo arrivare al parco è stato difficile a causa di problemi con la metropolitana, abbiamo sbagliato la fermata e poi in quella giusta abbiamo dovuto farci un lungo pezzo a piedi a causa di alcuni lavori. Tuttavia nonostante l’ora e la stanchezza abbiamo cercato di salire sull’altro monte di Barcellona, il Tibidabo, famoso per la chiesa e per il parco giorchi, ma purtroppo quando siamo giunti sotto la salita per prendere il tram abbiamo perso l’ultima corsa e stremati abbiamo deciso di rientrare in hotel. Sebbene le forze fossero ormai agli sgoccioli, dopo una doccia siamo usciti di nuovo e siamo andati a cena nel primo ristorante che abbiamo trovato, un ristorante greco.

Rientro

venerdì 17 agosto 2007

Fatte le valigie e colazione ci accorgiamo che oggi piove, quindi siamo andati a comprare un ombrello dai cinesi e poi ci siamo diretti in una piazza vicino all’hotel dove abbiamo preso il pullman che ci ha portati all’aeroporto e siamo tornati a casa.