Fra La Terra di Mezzo e Aladino

località: istanbul, goreme e le valli, cavusin, avanos, urgup, ihlara, denrikuyu
stato: turchia (tr)

Data inizio viaggio: martedì 21 febbraio 2012
Data fine viaggio: mercoledì 29 febbraio 2012

Un viaggio deciso quasi per caso...
Un viaggio organizzato interamente da noi...
Un viaggio quasi ai confini del tempo e dello spazio...
Un viaggio con una guida d'eccezione...
Un viaggio che ci ha lasciato laTurchia nel cuore...

La Turchia è davvero di una bellezza strabiliante...Istanbul è impalpabile, impossibile da descrivere...la Cappadocia sembra davvero il set di un film fantasy, si ha la sensazione di vedere spuntare Frodo da ogni angolo nascosto dai camini delle fate! Le pitture murale rupestri, le chiese scavate nella roccia...sembra tutto finto...e quei paesaggi coperti di neve! Direte: abbiamo la neve anche noi! Vero, ma mai senza interruzioni di case o umanità!

Ma lasciamo questi particolari al resoconto più dettagliato che verrà e buttiamoci sui dati più "pratici":

VOLI:
Volo internazionale Venezia-Monaco-Istanbul con Lufthansa, solo per scoprire troppo tardi che era nato un volo diretto Venezia-Istanbul...amen! Tratto fino a Monaco operato da Air Dolomiti, poi Lufthansa. Buon servizio e aeromobili niente male.
Volo interno Istanbul-Kayseri in Cappadocia con Turkish Airlines, piacevolissima scoperta! Ottima compagnia, aeromobili molto confortevoli, ottimo servizio a bordo: un panino VERO, bibita e dolcetto, nonostante il volo molto breve! Assolutamente da scegliere per l'eventuale volo diretto verso Istanbul dall'Italia.

HOTEL:

Istanbul:

LE MERIDIEN Istanbul ETILER per la prima parte del soggiorno:
Tel: 0090 212 3515800
Cinque stelle con un buon servizio; aperto da poco più di un mese, dipendenti molto carini, cordiali e sorridenti. Camera molto bella, con un bagno con vasca e doccia separati, materasso comodo e un minibar molto ben fornito. Purtroppo molto lontano dal centro, ci ha costretti ad un utilizzo continuo del taxi. Altra pecca: moderno, per quanto confortevole e bello, ma dava la sensazione che avremmo potuto essere in qualsiasi posto nel mondo...
Lato negativo del fatto che fosse nuovo: nessun tassista sapeva dove fosse....

W Istanbul per la seconda parte del soggiorno:
Tel 0090 212 3812121
Cinque stelle anche questo, un po' più vicino al centro, ma comunque non raggiungibile a piedi; per noi non è stato male perchè si trova proprio davanti al Palazzo Dolmabahce, che sarebbe stata la nostra prima tappa la mattina. Anche questo un hotel moderno, anche troppo, con un'aria (i corridoi) da casa d'appuntamento...solo perchè i colori predominanti sono il rosso e il nero. Le camere sono un po' troppo scure. Ottima la soluzione trovata del lavandino separato, ricavato in un angolo della stanza e chiuso dentro una sorta di "armadio a muro". Nonostante l'ottima accoglienza con cuori, petali di rosa sul letto e torta al cioccolato a forma di cuore, sono un po' cascati sui dettagli: un solo paio di ciabatte, un solo cioccolatino in couverture...ok, so cosa state pensando...ma sono gli occhi critici del mestierante...dovrei cambiare mestiere per non notare queste cose!
Molto caro il buffet al ristorante per la colazione, addebitato interamente anche prendendo pochissimo. Ottima comunque la cucina del ristorante, molto tipica e curata.

GOREME, CAPPADOCIA:

DERVISH CAVE HOUSE:
Incredibile, scavato nella roccia, veramente molto caratteristico. Gentiilissimi i ragazzi che lo gestivano, ospitali e cortesi. Ci hanno anche cambiato camera senza battere ciglio quando ne abbiamo vista per caso una che ci piaceva di più....che donna capricciosa! Camera con colazione inclusa, abbiamo trovato in camera 2 paia di ciabattine, asciugamani puliti con cambio giornaliero (anche se non sarebbe stato necessario), bollitore con bustine di tè e caffè...
Speso di 4 notti 220 Euro colazione inclusa: ottima scelta direi! E fantastica la posizione!


RISTORANTI:

Istanbul:
La prima sera servizio in camera del MERIDIEN: vista l'ora tardissima (mezzanotte passata) non ci possiamo lamentare! Preso un kebab tradizionale comunque buono...
Seconda sera al BALIKCI SABAHATTIN: nascosto in una strada sgangherata nel quartiere di Sultanhamet; non fatevi ingannare e guardate bene le macchine che vi si fermano davanti.....quasi nulla al di sotto di un mercedes.....infatti: buonissimo il rombo, buonissimi gli antipasti, buonissimo il pane caldo...e buonissimo anche il conto, decisamente troppo caro!
Al ritorno dalla Cappadocia, complice un po' la distanza dell'hotel dal centro, un po' la neve e il vento gelido, eccoci al ristorante del W HOTEL entrambe le sere: veramente ottimo!!! Piatti preparati con cura e tutto molto buono, con sapori tradizionali. I prezzi ci sono sembrati abbastanza nella norma, ma state attenti alla lista dei vini, lì si potrebbero prendere delle belle cantonate! Tipo la nostra.....

GOREME:
CAPPADOCIA PIDE HOUSE:
Impareggiabile! Ci siamo finiti la prima sera e non siamo andati in cerco di altro! Buonissime le pide, una sorta di loro "pizza", solo con una forma diversa...simpaticissimo il gestore e anche il cameriere, un ragazzo giovanissimo che ci ha conquistati subito! Da consigliare assolutamente! Si mangio tanto e si spende il giusto! E si ride un sacco....vi racconterò!


GUIDE E AGENZIE:

Come detto prima, ci siamo organizzati il viaggio da soli, ma non avendo molto tempo, ci siamo appoggiati a delle giude locali:
Istanbul: abbiamo prenotato un tour della città con City Discovery: 50 Euro a testa incluso di ingressi, guida in italiano e pranzo; niente male se non per il fatto che si partiva alle ore 8 del mattino...e non c'è stato verso di fargli capire che potevamo trovarci anche alla prima tappa...magari avremmo dormito un'oretta in più...alla fine non è stato male, anche solo per il fatto che eravamo i soli italiani del gruppo, e quindi avevamo una guida tutta per noi, Daisy, che poi abbiamo ingaggiato anche per il giorno in cui siamo tornati. Parla un sacco di lingue: Italiano, spagnolo, greco, portoghese, ebraico, francese e ovviamente turco.... una forza della natura: avrà 60 anni se non di più ma corre come un treno!
CAPPADOCIA: consiglio senza dubbi, senza tentennamenti e senza indugi: Bulent Ozmen, fantastico! Dopo il primo giorno ci sembrava di stare insieme da giorni e giorni! Professionale, chiaro, conciso, simpatico, cordialie, sorridente, grande umorismo, appassionato di fotografia (per me un dettagli non trascurabile) e attento ai particolari. Con lui ci si sente veramente in ottime mani. E-mail: guidecappadoce@gmail.com.

E mi sa che con i dettagli generali e i contatti ci siamo....ora si parte con il diario!

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...