New York in 1 settimana

località: new york
stato: stati uniti d'america (us)

Data inizio viaggio: mercoledì 20 gennaio 2010
Data fine viaggio: giovedì 21 gennaio 2010

WWW.PIEDISTANCHI.COM

Visita il nostro sito se vuoi conoscere altri viaggi oltre a New York.

Una rapido assaggio di vari quartieri di New York:

MANHATTAN

1.Financial District/Battery Park: distretto finanziario di New York occupa
l’estremità sud di Manhattan. Vanta splendidi edifici, oltre a luoghi pieni di storia quali
la Borsa di New York, a Wall Street, la Trinity Church, l’edificio sede della Federal
Reserve, La Old Custom’s House e numerosi altri.

Da non perdere:
Nelle vicinanze, di Battery Park, potrete recarvi
verso lo Staten Island Ferry e cioè le navette di pendolari che viaggiano tra Staten
Island e Lower Manhattan offrendo splendide vedute dello skyline della baia di
Manhattan, e di Miss Liberty a costo zero.

2. Chinatown & Little Italy: La chinatown di New York è probabilmente la zona più eclettica di Manhattan; con le sue fiorenti botteghe di frutta e pesce e i suoi colorati negozi di souvenir, questo luogo, simile a un grande mercato vivace ed esotico, stupisce chi lo visita. In anni recenti, i confini di chinatown si sono allargati fino ad incorporare la vicina Little Italy, che ha perso ormai la sua autenticità, trasformandosi in via piena di ristoranti italiani per turisti.

3. Tribeca/Soho/Nolita
Questi tre quartieri sono stati trasformati da centri di produzione e distribuzione in zone residenziali dall’atmosfera e dall’aspetto architettonico unico.

TriBeCa: (acronicmo di Triangolo Sotto Canal Street) attualmente il suo aspetto è quello di un quartiere residenziale, ricco di ex magazzini trasformati in lussuosi condomini e moderni uffici. La zona vanta alcuni tra i ristoranti e i locali notturni più “in” della città.

Soho: quartiere storico di New York, si è trasformata pian piano in zona residenziale. Oggi le sue strade acciottolate, i suoi locali pieni di atmosfera e i suoi eleganti negozi attraggono molti turisti e amanti dello shopping.

Nolita (cioè “A Nord Little Italy”): Il quartiere è abitato in parte dai suoi vecchi residenti e in parte da artisti e da giovani professionisti che scelgono di vivere in una zona trendy. Vale la pena fare una passeggiata.

Lower East Side & East Village: caratterizzato da una vita sociale
dinamica e da uno stile di vita trendy. La zona è divisa in due parti da
Houston Street: a nord si trova l’East Village, mentre il Lower East Side si
estende a sud.

5. Greenwich Village: caratterizzato da un’aria di libertà creativa ed
intellettuale, è noto per essere sede della New York University e del Washington
Square Park, il quartiere ospita molti luoghi celebri per le frequentazioni di
persone famose e per le reminiscenze letterarie e cinematografiche.

Da non perdere:
L’ aperitivo/serata al meat packing district antica zona di mattatoi, che ospita oggi un
Gran numero di locali alla moda.

6. Midtown Manhattan: è quello tutti noi ci immaginiamo quando pensiamo o
alla grande mela. Midtown è il quartiere più commerciale e più movimentato
degli Stati Uniti. La zona ospita Times Square, il Rockfeller Center, il Madison
Square Garden, molti musei sulla 53esima (tra cui anche il Museo di Arte
Moderna, o MoMa), oltre a capolavori dell’architettura quali l’Empire State
Building, il Chrysler building e il Grand Central Terminal.
Da non perdere
Un musical di Brodway nelle vicinanze di Time Square (stupenda la sera). I biglietti si
possono acquistare ad un costo minore presso la biglietteria al Pier 17.

7. Upper East Side: qui troverete il Metropolitan Museum of Art, il Guggenheim
Museum e il Whitney Museum of American Art. Inoltre, se siete amanti della
cucina e dell’haute coutour, l’Upper East Side soddisferà anche le persone dai
gusti più esigenti

7.1 Upper west side: La vicinanza al Central Park e al Riverside Park, fanno
dell’Upper West Side una scelta ideale per le famiglie con bambini. La zona è
anche sede del Lincoln Center for the Performing Arts, dell’American Museum
of Natural History, del Children’s Museum e del Symphony Space.

BROOKLYN
- Williamsburg: situato nella parte settentrionale di Brooklyn, tra
Flushing Avenue, Bushwick e Kent Avenue, è un quartiere in continuo
movimento. Una serie di artisti e musicisti hanno iniziato a popolare questo
quartiere, attratti dagli affitti contenuti e dai suoi magazzini trasformati in loft, fino
a fare di Williamsburg il luogo più alternativo di New York. Quest’area è stata
culla di numerose band indipendenti quali gli Interpol o i Clap Your Hands Say
Yeah, e qui si trovano i migliori locali di musica dal vivo, dove si esibiscono
gruppi musicali emergenti.

-Dumbo: l’acronimo del più prosaico “Down Under the Manhattan Bridge
Overpass” (ovvero “Sotto il cavalcavia del Manhattan Bridge”) vanta una vista
spettacolare su Manhattan e sul Ponte di Brooklyn. Il panorama migliore si gode da
Fulton Ferry e dall’Empire-Fulton State Park. Offre anche una serie di ristoranti
eclettici e stuzzicanti, quali ad esempio Pete’s Downtown Restaurant e la pizzeria
Grimaldi’s.

Da non perdere:
Il tramonto con vista ponte di Brooklin sullo sfondo dello skyline di Manhattan

HARLEM:
quartiere afro – americano ormai diventato appannaggio di tour
operator che offrono una rapida veduta dl quartiere.

Da non perdere:
La messa gospel la domenica mattina e men che meno un
concerto di musica jazz il venerdì sera sorseggiando una “gustosissima”
Harlem Beer.

BRONX:
Storicamente il Bronx vanta di una cattiva fama, per la quale esso
viene descritto come uno dei quartieri più violenti e pericolosi al mondo ma
In realtà questo pensiero risulta essere frutto di un puro stereotipo poiché
Tuttora gran parte della crimininalità è concentrata unicamente nell'area del
South Bronx.

Da non perdere:
una partita di Baseball accompagnata da hamburger e
patatine allo Yankee Stadium per immergersi nel cuore della cultura
americana.

www.piedistanchi.com

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...