New York New York

località: new york, philadelphia
stato: stati uniti d'america (us)

Data inizio viaggio: sabato 9 agosto 2008
Data fine viaggio: giovedì 14 agosto 2008

Era da tanto che sognavamo L'America E ... PUF... E' arrivata e se n'è andata via in un battere di ciglia... ma ci ritorneremo ne sono certa..
Cmq bando alle ciance... allora siamo partiti con il volo Contynental il viaggio è stato davvero strepitoso, ogni passeggero aveva un televisore individuale con una miriade di film da scegliere in lingua italiana... devo dire che le 9 ore d'aereo non si sono fatte sentire per niente... atterrati a New York si vedevano da lontano i grattacieli... dopo aver sbrigato le formalità doganali (una cosetta da nulla eh.. giusto un paio di ore...) abbiamo preso un taxi e eeee viaaaa diretti verso la grande mela...
Più mi avvicinavo a New York e più mi sembrava di essere dentro un film... ero talmente abituata a vederla in televisione che non riuscivo a distinguere la finzione dalla realtà che stavo vivendo...
Abbiamo alloggiato al Pensilvania Hotel, Posizione ottima, a 5/10 minuti a piedi dal time square sulla 7° Avenue...ma quanto alla pulizia lasciava un pò a desiderare...ma, è andata bene così siamo stati talmente poco in Hotel...
Dopo le visite obbligatorie quali: Statua della Libertà, Ellis Island, Empire State Bulding, e Chrysler abbiamo osato e abbiamo fatto qualcosa di più particolare e così, tramite un tour che partiva dall'hotel siamo andati ad Harlem a sentire i canti Gospel... mio dio... un'emozione fantastica. Al ritorno dalla gita ad Harlem con il pulman ci siamo fatti lasciare davanti al museo di Storia Naturale ed è iniziato il "pomeriggio al museo"...usciti dal museo avevamo a disposizione ancora una ampia fetta della giornata e cosi ci siamo inoltrati nel Central Park... qui dopo una visita rilassante tra i verdi viali abbiamo affittato una piccola barca e con essa abbiamo costeggiato il laghetto all'interno del parco. Non so dire di preciso cosa provavo in quegli attimi... ero immersa nella natura ma, se alzavo gli occhi a pochi metri c'erano sopra di me i grattacieli.. da non crederci...
Da casa avevamo anche organizzato una piccola gita a Philadelphia, il mio ragazzo è una patito di Stallone e non poteva certo mancare una visitina alla statua di Rocky e così dopo 3ore di pulman eccoci a Philadelphia! La città è meravigliosa (e non solo per la presenza della statua di Stallone) abbiamo fatto la nostra corsetta sulla scalinata del museo d'arte (sempre stile Balboa) e dopo una passeggiata nel centro e un pò di shopping abbiamo ripreso il nostro pulman che ci riportava a New York. La cosa che mi ha colpito di più a New York è stato certamente il Gran 0, hanno allestito proprio li dove una volta sorgevano le torri gemelle una specie di museo dove vi sono appese tutte le foto della gente dispersa, si possono sentire le loro voci, le telefonate che fecero dall'aereo prima della collisione, i loro oggetti... non so dire quanto ho pianto è stata davvero una cosa senza paragoni...
Ci simo organizzati talmente bene i nostri spostamenti che.... ci era avanzato un giorno e così lo abbiamo sfruttato per fare una cosa che forse i turisti non fanno di solito (c'eravamo in fatti solo noi!!!) Siamo andati a State Island e all'Historic Richmond Town... a caccia delle Belle ville americane... appena arrivati mi sembrava di essere in uno dei tanti libri di R.L.Stine che avevo letto da piccola...questi lunghi viali bianchi dove non di rado qua e la c'era qualche canestro di basket utilizzato dagli abitanti della zona, case mozzafiato con giardini perfetti senza nemmeno un minimo di recinzione ... una zona residenziale come ho appunto detto, noi eravamo gli unici turisti...ho invidiato chi viveva li, nella totale tranquillità e ad un passo dalla mondanità...di New York...e si credo prorpio che dopo questo viaggio mi sia venuto il MAL D'AMERICA!!!

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...