La prima volta in Australia di Daniele Somenzi 85

località: melbourne
stato: australia (au)

Data inizio viaggio: martedì 1 gennaio 1985
Data fine viaggio: martedì 1 gennaio 1985

Australia (prima volta)
Nel 1985, 3 anni dopo aver fatto il militare nei paracadutisti, e l'anno seguente ai miei primi 6 mesi a londra, visto che là pioveva sempre, e tutte le mattine mi alzavo demoralizzato dal clima, Ho deciso di passare 6 mesi in Australia, e cosi ho fatto.
Quell'inverno se non sbaglio, in aprile 86,ci fu il disastro di Chernobyl in Ukraina, ed io non ho per fortuna assorbito alcuna radiazione.
Atterrato a Melbourne con Philippine airlines,con un DC 10,Ho scoperto che l'estate a novembre, è troppo bella, subito la prima cosa che ho notato, oltre al caldo, il profumo degli eucalipti.
Tre giorni dopo il mio arrivo ho iniziato a lavorare come cameriere in un ristorante italiano in centro. poco dopo mi sono comperato una bici usata per andare al lavoro, e poi anche una moto, una suzuki 600 DR, asoli 2200 $ australiani di seconda mano, ma con solo 140 km fatti, dunque, quasi nuova.
Non sapevo l'inglese all'epoca, ma malgrado ciò, lavoravo anche nei miei giorni liberi, in Lygon street, la via degli italiani, prima a tostare il caffe poi in un bar e ancora in un'altro ristorante italiano, quando il mio era chiuso per ferie, la gente mi cercava,quando sapevano che ero libero, ho fatto anche qualche giorno al famoso pellegrinis, fast food in centro città.
Nel poco tempo libero però ho anche conosciuto Maria, figlia di italiani che sapeva l'italiano e,ha gradito i giri in moto che le proponevo e anche il giro sopra Melbourne con un piccolo aeroplano, e io ho gradito i suoi baci.
A volte con la suzuki facevo dei favolosi giri nei boschi di eucalipto,con tanto di koala e canguri di cornice, ho esplorato i dintorni per centinaia di km alla città di Melbourne, addirittura sono andato in 2 giorni fino a Canberra, oltre che a Wilson promontory e Phillip island, i 12 apostoli, Ballarat.
Mi sono innamorato dell'Australia ancor prima di andarci, e quando sono finalmente arrivato, ho capito che è molto ma molto meglio delle mie piu rosee previsioni.
ciao

Condividi questo articolo se ti è piaciuto...